Attualità

Tutte le caratteristiche della sanificazione ambientale

A volte si parla di sanificazione degli ambienti per indicare una semplice operazione di pulizia o di disinfezione. È necessario, invece, tenere ben distinti questi concetti, soprattutto in questi mesi di emergenza dovuti alla pandemia da Covid 19. Mai come in questo periodo, infatti, si rivela di fondamentale importanza provvedere alla sanificazione ambienti di casa, ma anche dei luoghi di lavoro e degli uffici.

Multiservice, azienda specializzata in pulizia e sanificazione

Una delle realtà più conosciute nel settore è Multiservice, azienda operativa tra le Marche e l’Emilia Romagna che si occupa, tra l’altro, della sanificazione delle superfici e degli ambienti realizzata con l’ozono. Si tratta di un servizio completo che viene messo a disposizione sia dei privati che delle aziende, per un trattamento che ha il pregio di essere all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e soprattutto ecologico, grazie a cui tutti gli ambienti e tutte le superfici possono essere igienizzate. L’impiego di prodotti di alta qualità è alla base del modus operandi di Multiservice, che si avvale di detergenti antiallergici e rispettosi dell’ambiente, al fine di garantire il rispetto degli standard di sicurezza più elevati.

La sanificazione e i vantaggi

La sanificazione degli ambienti, per risultare a norma di legge e garantire gli effetti sperati, va eseguita a intervalli regolari e in maniera costante. Si è rilevato che in un contesto caratterizzato da un habitat sanificato i giorni di malattia del personale si riducono, e questo comporta una diminuzione dei costi aziendali. L’aria sanificata all’interno dell’ambiente di lavoro è foriera non solo di un maggiore comfort, ma anche di una qualità della vita più elevata. La sanificazione, insomma, non serve solo ad essere in regola e a rispettare le norme di legge, ma contribuisce anche ad innalzare i livelli di produttività.

Che cosa succede con la sanificazione

Nel momento in cui si provvede alla sanificazione di un ambiente, si ha la possibilità di eliminare i cattivi odori, e al tempo stesso si contribuisce alla rimozione degli allergeni. In più si assiste a una riduzione delle particelle fini e vengono abbattuti gli inquinanti biologici e chimici. Lo stesso effetto si ottiene nei confronti dei funghi, delle muffe, dei virus e dei batteri. È facile capire, a questo punto, perché l’aria sanificata si traduca in una migliore qualità della vita e in un calo dei giorni di malattia.

Dove è necessaria la sanificazione

Non ci sono ambienti che più di altri hanno bisogno della sanificazione, soprattutto nel contesto attuale che richiede la massima attenzione per limitare le possibilità di contagio da Covid 19. Anche in condizioni normali, comunque, la sanificazione ambientale non dovrebbe rappresentare un’attività straordinaria, ma al contrario dovrebbe essere concepita come un evento ordinario finalizzato alla tutela della salute delle persone. Quando gli impianti di aerazione di un edificio non sono puliti in modo adeguato, l’aria che si respira risulta contaminata: il che è un problema di non poco conto, visto che in media trascorriamo l’85% della nostra vita in un luogo chiuso, che si tratti di una palestra, di una scuola, di un ufficio o, ovviamente, della propria abitazione.

Quando bisogna sanificare gli ambienti

Si può facilmente capire che non esiste un momento più appropriato di altri per procedere con la sanificazione degli ambienti, che è necessaria in tutte le stagioni dell’anno, sia estate o inverno. La pulizia ordinaria deve essere il primo passo di un trattamento più completo, senza il quale non può essere garantita la salubrità dei luoghi che, di conseguenza, non si possono ritenere totalmente esenti da rischi di contaminazione. Il che è vero soprattutto nelle strutture sanitarie e negli impianti alimentari.

Back to top button