CalcioSport

Napoli bloccato dal Sassuolo: 1-1 al Mapei Stadium

Sassuolo-Napoli: i partenopei pareggia contro i neroverdi: Insigne riprende nel finale l’iniziale vantaggio di Berardi. Ora la Juventus è a +18 e la squadra di Ancelotti perde ancora terreno. Ottima prestazione in fase difensiva e in contropiede
degli emiliani, che meritavano anche qualcosa in più.

Il Napoli dopo la vittoria in Europa League contro il Salisburgo non riesce a strappare i tre punti dal Mapei Stadium contro il Sassuolo, Dopo un primo tempo in equilibrio, al 52′ Berardi porta gli emiliani il vantaggio su una palla sporca dopo un’azione di Lirola. Il Napoli accusa il colpo e la reazione arriva troppo tardi: all’86’ Insigne sfrutta un pallone rimasto in area di rigore e piazza un tiro a giro alle spalle di Pegolo.

Mertens e Ferrari a contrasto (Credits: CalcioWeb)

Primo tempo in equilibrio

Al Mapei Stadium il Napoli si presenta con Insigne e Mertens nell’attacco dell’ormai consueto 4-4-2 di Ancelotti, supportati da Verdi e Ounas sugli esterni. A sorprendere è la difesa a 3 schierata da De Zerbi per il suo Sassuolo, il cui atteggiamento tattico consente di impostare la partita subito ad alti ritmi. La superiorità numerica della squadra di casa in fase di prima impostazione rende la prima frazione di gioco alquanto equilibrata.

Le occasioni non mancano nè da una parte nè dall’altra, ma, anche statistiche alla mano, il pallino del gioco rimane nelle mani degli emiliani. Fondamentali sono infatti le accelerazioni di Boga sull’esterno e i movimenti di Djuricic, che non consentono di dare punti di riferimento alla difesa partenopea. È proprio il franco ivoriano che mette in difficoltà Malcuit e Chiriches sulla sinistra, grazie alla sua facilità nel saltare l’uomo e creare spazi.

Prima al 21′, dopo aver saltato Chiriches, prova un gran destro a giro di poco a lato; due minuti dopo guadagna un calcio d’angolo grazie a una splendida azione personale, con tanto di tunnel al difensore rumeno.
Ciononostante, il Napoli in contropiede e in velocità riesce a mettere in difficoltà il Sassuolo; al 29′ Insigne davanti a Pegolo si fa parare il potenziale goal dell’1-0. Al 32′ è invece Verdi col sinistro a mandare alto un ottimo assist servitogli da Ghoulam.

Il Napoli reagisce troppo tardi

Il secondo tempo vede Carlo Ancelotti utilizzare già il primo cambio: Luperto prende il posto di Chiriches al centro della difesa. Proprio il difensore ex-Empoli è sfortunato protagonista al 52′ dell’azione che porta al vantaggio del Sassuolo firmato Domenico Berardi. Lirola viene servito da Duncan sulla fascia e mette in mezzo un traversone deviato da Allan su cui si avventa il numero 25 neroverde siglando, complice una deviazione di Luperto, il vantaggio.

Berardi dopo il goal del vantaggio (Credits: Sassuolonews.net

Il Napoli non riesce immediatamente a reagire all’1-0 dei padroni di casa: tanti disimpegni sbagliati ed errori tecnici sono la fisiologica risposta alla rete del Sassuolo. Al 65′ Ancelotti prova a dare la scossa con un doppio cambio: Verdi e Ounas lasciano il posto a Milik e Younes. Il primo squillo arriva però al 74′ con un tiro dalla distanza di Diawara respinto da Pegolo in corner. Il Sassuolo prova a rispondere in contropiede: prima Magnanelli al 79′ e poi Duncan provano a impensierire Ospina con due tentativi che però non prendono lo specchio della porta.

L’episodio decisivo è quello del minuto 86: Insigne scambia con Ghoulam, che mette in mezzo un pallone sporcato da Magnanelli, che favorisce il capitano del Napoli a piazzare il pallone alle spalle di Pegolo. Il suo tiro a giro è una perla che porta a 9 i goal del numero 24 partenopeo, che non gonfiava la rete dalla sfida contro la Sampdoria del 2 febbraio.

Insigne esulta dopo il goal del pareggio (Credits: Corriere dello Sport)

Il Napoli esce dal Mapei Stadium con un pareggio e dopo una prestazione poco convincente. La Juventus allunga ulteriormente a +18 e il Milan si avvicina a sei lunghezze di distanza. I partenopei ora devono guardarsi alle spalle e conservare il secondo posto, visto ormai che il sogno scudetto sembra essere definitivamente sfumato.

TABELLINO

Formazioni:
NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Koulibaly, Chiriches (45′ Luperto), Ghoulam; Ounas (65′ Younes), Allan, Diawara, Verdi (65′ Milik); Mertens, Insigne.
All. Ancelotti

SASSUOLO (3-4-3): Pegolo; Demiral, Ferrari, Peluso: Lirola, Duncan (91′ Locatelli), Rogerio; Berardi, Djuricic (76′ Bourabia), Boga (85′ Babacar).
All. De Zerbi

MARCATORI: 52′ Berardi (Sassuolo), 86′ Insigne (Napoli)

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI FRANCESCO RICAPITO

Back to top button