Il giocatore giapponese dopo la vittoria sul PGA Tour nel 2018 non ha più brillato come in quella gara, crollando anche nel World Ranking. Che fine ha fatto Satoshi Kodaira?

Satoshi Kodaira: i successi

Il giocatore giapponese negli anni migliori della sua carriera è riuscito a vincere ben 7 volte sul Japan Tour, a cavallo tra il 2013 ed il 2018. L’apice della sua carriera arriva proprio nel 2018 dove vince sul PGA Tour il suo unico torneo: RBC Heritage. In questa gara Satoshi Kodaira ha battuto al playoff il sudcoreano Siwoo Kim. Grazie a questo successo ha raggiunto la posizione numero 27 nel World Ranking, sua migliore di sempre.

Satoshi Kodaira
Kodaira con il trofeo del RBC Heritage (Credit: AP)

I risultati nei major

Nei tornei major il giocatore giapponese non ha mai reso come sul Japan Tour: ha giocato 10 tornei passando il taglio cinque volte. Il suo miglior piazzamento lo ha raggiunto nel Masters del 2018 dove si è classificato in 28^ posizione. Negli altri major ha come miglior risultato il 35^ posto nel 2018 nell’Open Championship, il 46^ nello U.S. Open del 2017 e, sempre nello stesso anno, il 48^ posto nel PGA Championship.

Il crollo

Purtroppo per Kodaira dopo la vittoria del RBC Heritage non sono più arrivati buoni risultati. Tanti tagli mancati e pochi piazzamenti importanti sul PGA Tour lo hanno visto scivolare verso la fine del 2018 a ridosso dei primi 50 nel mondo, mentre nel 2019 è uscito dalla top 200.
Ad oggi il golfista giapponese non ha ancora ripreso a giocare dopo lo stop e quindi il suo World Ranking peggiora di settimana in settimana ed è, ad oggi, in posizione numero 348. Riuscirà Kodaira a riprendere a giocare ritrovando la forma di un tempo quando vinceva a ripetizione sul Japan Tour? L’età è tutta dalla sua parte avendo solamente 30 anni.
Per altri articoli sul golf cliccate qui.
Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA