Sciopero di oggi: quali sono le linee di Roma più a rischio

Oggi, lunedì 18 novembre, è previsto a Roma uno sciopero che coinvolgerà le linee dei bus periferici e il trasporto extraurbano

Oggi a Roma ci sarà uno sciopero dei lavoratori Cotral e Roma Tpl. A rischio principalmente il trasporto pubblico extraurbano e bus delle periferie. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le fasce di garanzia previste e le motivazioni di questa nuova protesta dei dipendenti.

sciopero oggi
Tra le linee coinvolte nellos ciopero di oggi rientra anche Roma Tpl che gestisce circa 100 linee di bus nella capitale – Photo Credit: Flickr.com

Sciopero Tpl

Il consorzio privato Roma Tpl gestisce 100 linee di bus. La protesta è stata indetta dal sindacato Usb e dalla Fast Consal. Le fasce orarie garantite saranno solamente quella dalle 5:30 alle 8:29 e dalle 17 alle 19:59. Clicca qui per gli orari nel dettaglio.

I lavoratori nel corso dello sciopero protesteranno per vari motivi: la regolarizzazione dei versamenti, l’eccessiva repressione disciplinare, l’orario di lavoro, la mancata concessione delle ferie.

Le dichiarazioni del sindacato

“Queste aziende private non garantiscono all’utenza affidabilità, sicurezza, qualità, e cercano di sopperire alle loro mancanze con intimidazioni e arroganza e nei confronti dei lavoratori, sospendendoli dal servizio nel momento in cui denunciano il malfunzionamento dei mezzi”– ha dichiarato l’Usb.

Il sindacato segnala inoltre ritardi nei pagamenti delle aziende e sostiene che i lavoratori non devono essere costretti tutti i mesi a elemosinare gli stipendi per i malfunzionamenti interni all’amministrazione dell’azienda.

sciopero oggi
Oggi, lunedì 18 novembre, a Roma ci sono a rischio le linee del cotral e di Roma Tpl – Photo Credit: Flickr.com

Sciopero Cotral

Slm Fast Comsal e Cambia-Menti M410 organizzano gli scioperi che riguardano il Cotral. Prevista la sospensione dei servizi nella fascia oraria da mezzanotte alle 5:29, dalle 8:30 alle 16:59 e dalle 20 alle 23:59.

Slm Fast Comsal ha indetto questo sciopero per far introdurre l’estensione della verifica dei titoli di viaggio su tutte le corse Cotral. Si batte anche per il mancato confronto su varie tematiche come ad esempio la percentuale del 40% dei nastri e riserve di bacino. Cambia-Menti M410 chiede invece l’equiparazione valore orario dei turni a nastro negli impianti con servizio domenicale e l’aumento delle indennità turno a nastro.