Dopo il ritiro dal GP d’Italia, Sebastian Vettel non chiude nel migliore dei modi la sua ultima gara con la tuta rossa a Monza. Il tedesco è stato costretto al ritiro per un guasto subito ai freni della sua SF1000 che, per fortuna, è stato tradito sul dritto alla prima variante. Fosse capitato su un altro punto del circuito a quest’ora staremmo parlando di altro.

Sebastian Vettel e le dichiarazioni post GP d’Italia

Fanno riflettere le dichiarazioni abbastanza dure e pesanti da parte di un pilota (seppur sempre uomo) scoraggiato, tradito ed ormai demotivato da parte del proprio team. La prestazione di Monza fa riflettere Sebastian che proprio non riesce a capacitarsi del motivo di quel cedimento avvenuto sul circuito italiano e dell’estrema inaffidabilità della sua SF1000. Insomma, il weekend brianzolo è da dimenticare per il pilota di Heppenheim che, però, non perde occasione di cacciarsi qualche sassolino dalla scarpa durante un’intervista per i microfoni dell’emittente tedesca RTL:

“Prima di andare al Mugello mi faccio qualche giorno di vacanza. Domani lavoro al simulatore, non dovrei correre rischi in questo caso, almeno quella macchina dovrebbe frenare. Questo calo di prestazione fa schifo. Non so da cosa derivi questo deficit, forse il team ha fatto scelte differenti dalle mie, ma dal prossimo anno queste cose non mi riguarderanno. Non so davvero cosa fare al momento. Ogni volta penso che non possa andare peggio, ma questa stagione continua a sorprendermi in negativo. Frustrante? Non vorrei dirlo, ma fa proprio schifo…”.

Sebastian Vettel GP Italia
Sebastian Vettel durante il GP d’Italia a Monza – Photo Credit: Ferrari Media Center

A quanto pare sembra che Sebastian Vettel, dopo il GP d’Italia, tornerà nuovamente al simulatore prendendo il posto di Charles Leclerc, il quale si è allenato duramente (in quanto primo pilota del team) per cercare di portare più dati possibili per migliorare la monoposto. L’origine di questa scelta da parte del team è sconosciuta ma è forse dettata dal fatto che vuole affidarsi ancora ad un pilota più esperto per andare a colmare lacune presenti sulla Ferrari SF1000 che diventano sempre più profonde, weekend dopo weekend.

SEGUICI SU:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBEhttps://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
SPOTIFYhttps://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOKhttps://www.facebook.com/motors.mmi/
GRUPPO UFFICIALE FACEBOOKhttps://www.facebook.com/groups/763761317760397
NEWS MOTORIhttps://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA