Selvaggia Roma, ospite a Live non è la D’Urso, si scusa in diretta nei confronti dei suoi utenti per la frase infelice pronunciata durante una sua Instagram story.

Personaggio noto alle cronache televisive per aver partecipato ad una fortunata edizione di Temptation Island e ora molto seguita sui social, Selvaggia Roma ammette il suo errore ma a sua volta addita la troppa durezza dei leoni da tastiera

La frase incriminata

Ho una pancia! Avete presente i bambini africani? Io sto facendo quella fine!”- Selvaggia Roma

Questa la frase incriminata e condannata sui social per la sua indelicatezza. Selvaggia, sponsorizzando alcune pillole dimagranti, mostra a tutti la sua pancia gonfia, da lei attribuita ad un rallentamento del metabolismo, pronunciando questa frase, subito tacciata di razzismo. Al centro di una bufera mediatica, l’ex fidanzata di Francesco Chiofalo viene invitata da Barbara D’Urso nel suo Live per discutere sul tema del razzismo. La conduttrice prende le parte dei commentatori del web, esprimendo disapprovazione per le parole usate dall’influencer. È così che Selvaggia chiede scusa: sono state parole pronunciate con troppa leggerezza rispetto al tema trattato. La ragazza ammette di non essersi resa conto della gravità della frase, tanto più da parte sua, ragazza di origini tunisine, alla quale il razzismo certamente non appartiene.

Selvaggia Roma a Live non è la D'Urso - Photo credit: ilfattoquotidiano
Selvaggia Roma a Live non è la D’Urso – Photo credit: ilfattoquotidiano

Ho riconosciuto il mio sbaglio e sono consapevole della sciocchezza che ho commesso, ma il massacro mediatico che ho subito mi è sembrato eccessivo” – Selvaggia Roma

Selvaggia Roma ammette dunque lo sbaglio ma esprime riserve sul modo che il web ha di massacrare i suoi utenti per qualunque gesto azzardato, ingigantendo questioni minime e rispondendo all’odio soltanto con altro odio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA