Senza santi, senza eroi“. Questo il nome della mostra inaugurata il 29 maggio al Museo di Palazzo Pretorio a Peccioli, dedicata a Zerocalcare, l’amatissimo autore di “Kobane Calling“, “Dodici” e “La profezia dell’armadillo“.
Scopriamone di più.

L’autore

Zerocalcare è il nome d’arte di Michele Rech ed è amatissimo fumettista italiano, conosciuto principalmente per i suoi racconti a sfondo autobiografico.
Tra le sue opere più importanti abbiamo “Un Polpo alla Gola” e “La Profezia dell’Armadillo“, dal quale è stato anche tratto un film disponibile su Amazon Prime Video.

“Senza santi, senza eroi”

Nella mostra troverete opere realizzate appositamente dal famoso fumettista e alcune tavole iconiche della sua produzione dal 2003 al 2020.
La mostra è incentrata su quelle che Zerocalcare definisce vite ciancicate, quei personaggi esclusi, emarginati, che restano indietro mentre gli altri vanno avanti.
Non ci sono illusioni, né santi né eroi, da qui il nome dell’esposizione.
Nell’esposizione troveremo nove ritratti su tela e tavole originali dell’autore riguardanti fatti di cronaca.

Informazioni

L’esposizione è stata curata da Silvia Barbagallo e Giulia Ferracci per Minimondi Eventi, promossa dalla Fondazione Peccioli per l’Arte.
La mostra è cominciata venerdì 29 maggio e sarà possibile visitarla gratuitamente fino a domenica 20 settembre, a Palazzo Pretorio a Peccioli, località in provincia di Pisa.

Senza santi, senza eroi Photo credit: web
Senza santi, senza eroi – Photo credit: web

Quanti di voi non si lasceranno sfuggire quest’interessantissima esposizione? Fatecelo sapere!

Seguici su
InfoNerd
Instagram
Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA