Serie B, la 7a giornata

La settima giornata di Serie B comincia questa sera con la super sfida tra Perugia e Pisa e termina domenica con Ascoli-Pescara.

La settima giornata di Serie B comincia con una sfida molto interessante. Perugia e Pisa si affronteranno nell’anticipo di questa sera al Renato Curi di Perugia. Oddo ha cominciato bene questo campionato: il suo Perugia è infatti sesto con 11 punti, e affronterà la neopromossa Pisa, rivelazione sin qui. I toscani viaggiano a tre lunghezze dagli umbri e, per quello che hanno dimostrato in queste sei giornate, non temono alcun rivale.

Sabato

Sabato 5 ottobre assisteremo a ben cinque match, ognuno dal sapore diverso. La serie cadetta cambia di anno in anno e regala emozioni forti ogni giornata.

Cosenza – Venezia in scena alle ore 15.00 è uno scontro diretto, anche se il Venezia naviga in acque calme rispetto ai calabresi. L’inizio stagione del Cosenza è del tutto inaspettato vista la qualità della rosa, mentre i lagunari, con il suo giovane allenatore Dionisi, stanno costruendo lentamente la loro permanenza in B.

Crotone – Virtus Entella, sempre alle 15.00, è uno scontro diretto a tutti gli effetti. Il Crotone, reduce dalla gran vittoria esterna contro il Pescara, vola alto. L’Entella, che nelle ultime due giornate ha fatto un po’ di fatica rispetto all’inizio scoppiettante, va in Calabria per i tre punti.

Livorno – Chievo Verona è anch’essa gara delicata. Il Livorno, con soli 4 punti, deve vincere per smuovere la classifica. Il Chievo è considerata una delle squadre che lotterà per la promozione diretta, ma non ha ancora ingranato come ci si aspettava.

Pordenone – Empoli è la partita con più appeal dei questo sabato di B. I ramarri, che hanno dato prova di saper tenere testa un po’ a chiunque, ospitano alla Dacia Arena la capolista, l’Empoli di Bucchi. I toscani arrivano dalla vittoria netta sul Perugia. Quest’anno Bucchi ha la chance di mettere in mostra le proprie qualità di allenatore, avendo a disposizione una rosa di livello superiore, alla pari del Benevento. Il Pordenone, neopromosso, ha dato segni di voler combattere per rimanere in Serie B.

Serie B Pordenone
Il Pordenone è reduce dal pareggio sul campo del Chievo
Photo credits: pagina Facebook Pordenone Calcio

L’ultimo match al classico orario delle 15.00 è Spezia – Benevento. Lo Spezia stenta a decollare. Necessita di più pratica e meno filosofia (senza offesa a Mora): a soli 4 punti, la squadra di Italiano è reduce da due sconfitte pesanti con Ascoli e Trapani. Deve far punti e può far meglio visto l’organico. Il Benevento di Super Pippo Inzaghi si trova a 12 punti, ed è reduce da due pareggi con Entella e Pordenone, ma ha ritrovato Oliver Kragl. Muscoli d’acciaio è stato nelle ultime giornate punto fermo per il centrocampo giallorosso.

Sabato ore 18.00

Trapani – Juve Stabia è un dentro o fuori per i campani. A secco di vittorie, sono fermi ad un solo punto in classifica e la chiudono come fanalino di coda. Il Trapani a quota 4 è galvanizzato dalla vittoria esterna con lo Spezia: deve però stare attento alla rabbia delle vespe, che dovranno per forza pungere se vogliono punti.

Domenica 6 ottobre

Tre gare chiudono la settima giornata prima di lasciare spazio alla lunga pausa: il campionato riprenderà il 18 ottobre.

La prima delle due gare delle 15.00 di questa domenica di B sarà Cremonese – Cittadella, distanti l’una dall’altra un solo punto. Vengono entrambe da vittorie che hanno alzato gli animi.

Salernitana – Frosinone è la seconda partita delle 15.00. La Salernitana di Ventura è seconda in classifica e gode di uno stato di grazia eccezionale. Il Frosinone, che ha soli 5 punti, sembra confuso, molto lontano da quel Frosinone che negli ultimi anni ha lottato per la Serie A.

Il Sunday night di Serie B

Ascoli – Pescara è la gara del Sunday night di questa settima giornata. L’Ascoli, terzo in classifica nonostante la sconfitta a Cremona, è in palla come non mai, forse la vera rivelazione di questa prima parte di campionato. Il Pescara, con soli 7 punti, deve rialzare la testa dopo le due sconfitte consecutive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA