Questa sera andrà in scena la 33a giornata di Serie B. Tanti sono ancora i verdetti che il campionato cadetto deve emettere. Tra questi c’è sicuramente quello relativo alla lotta salvezza. Con sei giornate ancora da disputare, che significano diciotto punti potenziali in palio per ogni squadra, la situazione di classifica è soggetta a dei possibili mutamenti da qui al termine della stagione. Andiamo ad analizzare quali sono le squadre coinvolte in zona salvezza e playout, con uno sguardo al calendario delle singole contendenti.

Classifica retrocessione e zona playout

Se il campionato cadetto terminasse oggi, le squadre retrocesse direttamente in C sarebbero il Livorno, ultimo a 21 punti e staccatissimo dalle altre squadre, il Cosenza e il Trapani. Le compagini di Occhiuzzi e Castori sono appaiate in classifica. A cinque lunghezze ecco la coppia Juve Stabia-Ascoli, entrambe ferme a 36 punti in graduatoria. Gli uomini di Caserta e di Dionigi occupano momentaneamente le due piazze valide per i playout.

Serie B, le squadre a rischio

Risalendo la classifica troviamo la Cremonese di Bisoli, squadra partita con altre ambizioni, che si ritrova con solo un punto di margine dalla zona playout. Hanno due punti in più dei lombardi Venezia e Pescara, compagini con un piccolo margine da gestire ma ancora bisognose di punti importanti. Non può dormire sonni tranquilli nemmeno il Perugia di Cosmi, a più quattro dai playout ma con la consapevolezza di avere diverse squadre tra se e l’incubo della retrocessione.

Serie B Cosenza Ascoli
Photo credits: pagina Facebook Ascoli Calcio 1898 FC Spa

Chi arriva meglio al finale di stagione?

Dalla ripresa del campionato di Serie B, tra le compagini in lotta per la salvezza, quella che ha totalizzato il maggior numero di punti è il Trapani. La squadra guidata da Castori si è resa protagonista di due vittorie e due pareggi, fondamentali per rilanciare l’obiettivo salvezza. Hanno ripreso col piglio giusto anche Venezia e Cosenza: entrambe vengono da una sconfitta, ma nelle partite precedenti sono state in grado di portare a casa sette punti. Cammino più incostante per Perugia, Pescara e Ascoli, tutte e tre con un record di una vittoria, un pareggio e due sconfitte. Nel caso di Pescara e Ascoli le difficoltà a livello di risultati hanno portato a un cambio in panchina. Il Livorno ha incassato tre sconfitte e ottenuto tre punti sul campo della Juve Stabia. I campani sono in piena crisi e senza punti ottenuti dalla ripresa della stagione.

La prossima giornata della lotta salvezza

Un fattore che può essere determinante per l’esito della lotta salvezza è sicuramente il calendario. Col Livorno ormai troppo attardato, le squadre da tenere d’occhio in queste ultime giornate sono Cosenza e Trapani. La squadra calabrese, dopo aver perso lo scontro diretto con l’Ascoli sarà di scena sul campo dello Spezia di Italiano, in piena lotta per la promozione. Sarà dura portare a casa dei punti anche per il Trapani, impegnato a Verona con un Chievo in corsa playoff. Deve dare un segnale la Juve Stabia, che ospita l’Entella in una partita in cui sarà necessario fare punti. L’Ascoli di Dionigi vorrà dare seguito al succeso di Cosenza nella sfida interna con la Salernitana, altra squadra in zona playoff. Sulla carta ha una grande occasione la Cremonese nel match di Livorno, così come Pescara e Perugia nella sfida dell’Adriatico: chi vince potrebbe mettere un margine quasi decisivo sulla zona calda della classifica di Serie B. Giocherà col Benevento dei record il Venezia, che potrà provare ad approfittare dello stato di rilassatezza della squadra di Inzaghi, già promossa in Serie A.

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA