Serie D, così le classifiche dei 9 gironi al giro di boa

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Serie D al termine del girone di andata. Confermati diversi pronostici estivi per le posizioni di testa, ma sarà battaglia anche nel 2020 anche per la salvezza.

Serie D ai suoi primi verdetti stagionali, ora che è terminato il girone di andata. Vediamo nel dettaglio chi lotta per la promozione e chi invece dovrà aumentare i giri de proprio motore, per centrare la salvezza.

Serie D, la situazione nei gironi A-B-C-D-E

Girone A – Il Prato è campione d’inverno

La vittoria ottenuta dal Prato nell’ultimo weekend sul campo del Savona per 2-1, ha consegnato alla formazione di mister Vincenzo Esposito il primato in classifica ed il titolo di campione d’inverno.

Il Prato ora guida la classifica del girone con 32 punti, mentre la zona play-off è costituita da Sanremese e Lucchese, entrambe a 31 punti. A seguire, ci sono la Caronnese ed il Casale con 28 punti.

Passando alla zona play-out, in 13a e 14a posizione, ci sono il Ghiviborgo ed il Bra a 17 punti, più sotto, a 16 punti, troviamo il Verbania ed il Ligorna. Per chiudere, a 14 punti, si attestano il Vado e la Lavagnese.

Girone B- La Pro Sesto davanti a tutti

Nell’ultima giornata del girone di andata, la Pro Sesto pareggia per 2-2 contro il Seregno, chiudendo così il primo segmento di stagione a quota 44 punti ed ovviamente da leader del secondo girone della Serie D.

Nella griglia play-off, c’è il Legnano a 38 punti, seguito a 35 dallo Scanzorosciate. A 32 lunghezze si ferma la Folgore Caratese, mentre il Seregno è 5° con 31 punti, al pari del Brusaporto.

Alle prese con le posizioni che vogliono dire play-out, c’è il Levico Terme a 19 punti, mentre a 18 seguono la Virtus Bolzano e la Castellanzese. In 18a posizione, invece, si attesta l’Inveruno a 13 punti. La classifica è chiusa dal Dro a 12 punti e dal Milano City a 11.

Serie D
La Rosa della Virtus Bolzano (Photo credit: pagina FB AC Virtus Bolzano)

Girone C – Il Campodarsego domina il girone

La formazione di Antonio Andreucci inanella il terzo pareggio consecutivo, tocca quota 44 punti e dice addio al 2019 da campione d’inverno, con tutta l’intenzione di far sua, nel nuovo anno, la promozione nei professionisti.

Dietro, a 33 punti, il primo inseguitore è il Legnago Salus, poi ci sono il Cartigliano e l’Union Clodiense a 32 punti, mentre a chiudere la zona play-off ci sono l’Adriese e l’Ambrosiana a 31 punti.

Per quello che riguarda la zona play-out, il Delta Porto Tolle perde la seconda gara di fila ed a 24 punti, come Montebelluna, si piazza nella zona in bilico con la salvezza. Il Caldiero Terme è invece 16° a 23 punti, seguito dal Vigasio a 16 lunghezze. Il Villafranca è subito dietro a 15 punti.

Nelle ultime due posizioni, troviamo il San Luigi a 12 ed il Tamai a 10.

Girone D – Per il Mantova 12 vittorie e primato in classifica

Il Mantova espugna anche il campo del Breno con i gol dei bomber Scotto e Guccione, chiudendo con l’ottimo bottino di 12 vittorie su 17 gare il proprio girone di andata, per non parlare del meritatissimo primato in graduatoria.

La zona play-off del quarto girone della Serie D, vede a 35 punti il Fiorenzuola, il Mezzolara a 31, il Fanfulla a 30 ed il Lentigione a 29.

Nell’area play-out, invece, a 17 punti c’è il Sasso Marconi, la Sammaurese si attesta a 16 punti, mentre a 15 si fermano la Vigor Carpaneto e l’Alfonsine.

Nella zona a retrocessione diretta, a 13 punti c’è il Ciliverghe Mazzano ed a 12, fanalino di coda, la Savignanese.

Serie D
Una formazione del Breno (Photo credit: pagina FB US Breno)

Girone E – E’ il Monterosi il campione d’inverno

Non era facile, ma nonostante il pareggio sul campo del San Donato Tavarnelle a reti inviolate, la formazione viterbese del Monterosi chiude la prima parte del campionato da capolista, con 36 punti in cascina.

La formazione laziale, tuttavia, è tallonata a 33 dal Grosseto e più indietro, a 31, ci sono l’Albalonga e lo Scandicci. Il Grassina, a 28 punti, chiude la griglia play-off al termine del 2019.

Passando alla zona play-out, Aglianese e Cannara sono a 19 punti, San Donato Tavarnelle e Pomezia a 17, mentre Bastia e Ponsacco, chiudono la prima parte della stagione a 15 punti.

All’ultimo posto, con soli 9 punti, c’è invece il Tuttocuoio, giunto alla 1a sconfitta stagionale.

Serie D, la situazione nei gironi F-G-H-I

Girone F – Il S.N. Notaresco chiude il 2019 con una sconfitta

Il San Nicolò Notaresco, che fino a qui ha totalizzato 43 punti e dominato il quinto girone della Serie D, chiude il 2019 con una sconfitta sul campo dell’Atletico Fiuggi.

I punti di distacco dalla seconda in classifica (Matelica), rimangono comunque ben 9. In terza posizione, a 33 punti, troviamo la Recanatese ed in quarta il Campobasso a 31. La zona play-off è chiusa, a 30 punti, dal Montegiorgio.

Nella zona play-out, invece, sono tre le formazioni a 17 punti: Sagiustese, Chieti e Real Giulianova. L’Avezzano, dal canto suo, si ferma a 14 punti in 16a posizione.

Gli ultimi due gradini della graduatoria, sono occupati dalla Jesina e dal cattolica, entrambe a 12 punti dopo 17 gare.

https://www.facebook.com/atleticotermefiuggi.official/videos/438150420212661/
Intervista al tecnico dell’Atletico Fiuggi, Giuseppe Incocciati

Girone G – Turris sei prima, ma guardati alle spalle

Con 11 vittorie, 6 pareggi e nessuna sconfitta, la Turris chiude un 2019 da incorniciare. La formazione corallina, in virtù del suo andamento nella prima parte di questo campionato, è la capolista indiscussa del raggruppamento con 39 punti.

Dietro, tuttavia, a 35 punti, non demorde la Torres e tanto meno lo fa l’Ostiamare con i suoi 34 punti. A 32 lunghezze, invece, troviamo il Sassari Latte Dolce ed a 28 punti, chiude la zona play-off il Trastevere.

La neopromossa Team Nuova Florida, a 19 punti, occupa il gradino più alto nell’area play-out, seguita a 18 punti dai sardi del Lanusei. Il Città di Anagni chiude il girone di andata con 15 punti, mentre il Budoni lo fa con 14 punti, ma con una gara da recuperare (Latina).

Nelle due ultime posizioni, ci sono la P.C. Tor Sapienza con 13 punti ed il Ladispoli a 11.

Girone H – In testa la coppia Bitonto-Foggia

Caso unico dell’intera Serie D, è il girone H, guidato da una coppia di formazioni, che di sicuro saranno costrette a darsi battaglia sino all’ultima giornata, per ottenere il lasciapassare verso i professionisti. Parliamo del Bitonto e del Foggia, formazioni in testa, entrambe con 37 punti.

Dietro, a 33 punti, insegue il Sorrento, insieme al Città di Fasano (30 punti) ed il Casarano, che di punti ne ha conquistati 29, in questo girone di andata.

Nocerina, Gelbison e Nardò, tutte a 19 punti, navigano nel limbo tra salvezza e zona play-out. Più indietro, con 17 punti, si piazza il Grumentum Val d’Agri, inseguito a 16 punti dalla Fidelis Andria.

Nella zona a retrocessione diretta, troviamo il Francavilla con 15 punti e l’Agropoli a 12.

Andrea Cittadino mentre festeggia un gol (Photo credit: pagina FB Calcio Foggia 1920)

Girone I – Palermo primo con tre punti di vantaggio

Il Palermo, come ampiamente atteso, chiude da campione d’inverno il girone di andata, in forza dei 41 punti ottenuti nelle prime 17 giornate.

Sono solo tre, tuttavia, i punti che dividono il Savoia dalla capolista, mentre il neopromosso Licata, riesce a chiudere un bel 2019 con 31 punti. Subito dietro, a 29 lunghezze, l’FC Messina ed il giugliano.

La zona play-out dell’ultimo girone della Serie D, è costituito dal Marsala (18 punti), dal Marina di Ragusa (15 punti) e dalla coppia Roccella e San Tommaso, che si fermano a 12 punti.

In penultima posizione troviamo il Corigliano con 11 punti, mentre chiude la graduatoria la Palmese con 8 punti.

(Photo credit in evidenza: pagina FB US Breno)

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

LND