Cronaca

Siccità a Roma: acqua razionata per 1,5 milioni di cittadini

A causa della siccità, la regione Lazio ha deciso di sospendere il prelievo d’acqua dal lago di Bracciano,riserva idrica della capitale.

È di ieri l’ordinanza urgente con cui la regione Lazio, a causa della forte siccità delle ultime settimane, ha disposto lo stop al prelievo di acqua dal lago di Bracciano. 

Il governatore Zingaretti, parlando della siccità, ha dichiarato ai microfoni di Sky TG24: «il livello del lago di Bracciano si è abbassato con il rischio di catastrofe ambientale. Abbiamo tempo sette giorni per trovare tutte le possibilità al fine di limitare al massimo il disagio per i cittadini, ma è sbagliato chiudere gli occhi. Il problema c’è ed è grave. Sta finendo l’acqua a Roma».

Lo stop al prelievo entrerà in vigore infatti dal 28 luglio, ovvero da venerdì prossimo. Ma Acea, la multiutility pubblica controllata dalla regione e dal comune di Roma non ci sta e passa al contrattacco.

In un comunicato stampa, Acea «prende atto e si adegua all’ordinanza adottata dalla Regione Lazio circa la sospensione, nell’arco di una settimana, della captazione dal lago di Bracciano. Una decisione unilaterale e illegittima, che comporterà una serie di gravi conseguenze per i cittadini di Roma. La drastica riduzione dell’afflusso di acqua alla rete idrica della Capitale ci costringerà, infatti, a mettere in atto una rigida turnazione nella fornitura che riguarderà circa 1.500.000 romani». 

Inoltre, aggiunge il presidente di Acea Ato 2 Paolo Saccani, «Riteniamo questo atto della Regione Lazio abnorme e illegittimo, ma soprattutto inutile rispetto alla tutela del lago. Dal lago Acea sta derivando 86 mila metri cubi al giorno, a cui corrisponde un abbassamento di 1,5 millimetri. Il lago di Bracciano è profondo 164 metri».

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha aggiunto che già da tempo Acea si era mossa, vista la siccità, riducendo il prelievo di acqua da 1500 a 900 litri al secondo dal lago di Bracciano. Inoltre, sempre Acea starebbe provvedendo a riparare la rete idrica per evitare dispersioni di acqua preziosa.

Lorenzo Spizzirri

Adv

Related Articles

Back to top button