Cinema

“Sissi – Il destino di un’imperatrice”: stasera in TV l’ultimo film della trilogia dedicato all’imperatrice Elisabetta

Adv

Durante la prima serata si concluderà l’omaggio televisivo dedicato alla Principessa Sissi. La trilogia, che ha come protagonista l’imperatrice austriaca Elisabetta di Baviera, giunge al capolinea con “Sissi – Il destino di un’ imperatrice“. L’ultimo film di Ernst Marischk uscì nel 1957 e riporta fatti storici avvenuti intorno al 1848. Nonostante ciò, il film ha un’ambientazione temporale fittizia, in quanto gli avvenimenti risalgono, invece, ad un periodo posteriore al 1867. La pellicola gioca il tutto per tutto sull’empatia, cercando di confermare il forte sodalizio del pubblico con il personaggio principale: la bella, umile e sensibile principessa.

Grazie a quest’ultima produzione il regista austriaco viaggia tra i confini dell’impero Austro-Ungarico, riprendendo i luoghi simbolo di Milano e Venezia, allora appartenenti al Regno Lombardo-Veneto. Segue, inoltre, la principessa nel suo soggiorno in Ungheria prima, e a Madeira e Corfù poi. La sceneggiatura omaggia il microcosmo personale di Sissi, senza dimenticarsi di contestualizzare la sua esistenza in un periodo di forti cambiamenti socio-politici. Nonostante lo sforzo di ricostruzione storica, nel film prevalgono i toni e lo stile di un dramma sentimentale.

Trama e cast di “Sissi – Il destino di un’imperatrice”

L’imperatrice Elisabetta (Romy Schneider) si reca in Ungheria, paese del quale è innamorata profondamente. Qui il conte Andrássy (Walter Reyer), che prova dei sentimenti per la giovane, conta sul suo carisma per ottenere un miglior stato giuridico per l’Ungheria. Nel contempo Sissi cerca di far riconciliare l’Austria con il partito dei ribelli. Conclusi gli affari politici, l’imperatrice ritorna a Vienna, dove incontra il marito Franz (Karlheinz Böhm). I due decidono di trascorrere qualche giorno in montagna. Durante la vacanza Sissi avverte dei malori e scopre di essere affetta da un’infezione polmonare, che degenererà poi in una depressione psicosomatica. Per guarire si reca a Madeira e a Corfù, supportata oltre che dal calore del clima, anche dalla vicinanza della madre Ludovica (Madga Schneider).

Lasciatasi alle spalle la malattia, Sissi decide di fare visita alle città di Milano e Venezia, dove il malcontento per la dominazione asburgica era evidente. Soprattutto nella capitale lombarda, in cui le Cinque Giornate di Milano avevano gettato la città in uno stato di totale anarchia. La nobiltà meneghina decide, infatti, di mandare la propria schiavitù ad incontrare l’imperatrice alla Scala in segno di sdegno. A Venezia Sissi ritrova, invece, la serenità. A piazza San Marco la giovane incontrerà tra la folla la figlia che non vedeva da tempo, intenerendo gli animi infervorati del popolo.

"Sissi - Il destino di un'imperatrice" - Photo credits: Oggi in TV: Guida, Palinsesto e Programmi
“Sissi – Il destino di un’imperatrice” – Photo credits: Oggi in TV: Guida, Palinsesto e Programmi

Dove vedere l’ultimo film della trilogia

Sissi – Il destino di un’imperatrice” approderà in prima serata televisiva su Rai 3. Il film sarà trasmesso a partire dalle 21.20.

Marta Millauro

Seguici su

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

Adv
Adv
Adv
Back to top button