Metropolitan Today

Solstizio d’estate, il giorno più lungo dell’anno: tra miti e leggende

Solstizio d’estate, 21 giugno: il giorno più lungo dell’anno. Nella religione cristiana, si prepara la festa di San Giovanni che cade il 24 giugno. Miti e leggende nel giorno più magico dell’anno.

Solstizio d’estate, la magia della notte di ”mezza estate”

La notte di mezza estate racchiude miti e magia sin dall’antichità. L’etimologia del termine solstizio deriva dal latino: solsole – e sisterestare fermo – rendendo un significato che si traduce in “sole stazionario”. Il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, il sole si trova astronomicamente nel punto più alto della volta celeste culminando allo Zenith. Molte sono le leggende legate a tale data: il sole, che è simbolo di fuoco, entra nel segno del cancro che ha come elemento dominante l’acqua. Secondo l’immaginario corrente, tutti gli opposti come appunto Fuoco e Acqua, Luce e Ombra, Maschile e Femminile, si fondono insieme generando energie positive. Da qui, tale giornata è considerata una sorta di rito di passaggio propiziatorio. Nel tempo, poi, numerose leggende e storie cristiane e pagane si sono succedute.

Culti ancestrali: fra mito e storia

I Celti sono noti per i loro miti sulla notte di mezza estate: secondo la leggenda festeggiavano questa ricorrenza per loro importante, con riti in cui predominava il fuoco, simbolo del sole. Pare servisse per eliminare gli spiriti maligni: loro simbolo era lo Stonehenge, complesso megalitico in asse con il sorgere del Sole al solstizio estivo. L’importanza dei culti sul solstizio d’estate lo si trova in numerose civiltà antiche: Gli Inca, ad esempio, festeggiavano Inti Raymi, divinità simboleggiante il Sole: a Cuzco, attraverso le torri utilizzate per stabilire equinozi e solstizi, gli Inca contavano lo scorrere dei giorni.

Solstizio d'estate: Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare - Photo Credits: wikipedia
Solstizio d’estate: Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare – Photo Credits: wikipedia

Anche i Maya, popolo noto per lo studio dei fenomeni astrologici, utilizzavano lo studio dei corpi celesti per monitorare il sopraggiungere del solstizio estivo o invernale. In Grecia l’arrivo del 21 giugno era denominato come ”La porta degli uomini”. Il solstizio invernale, invece, era chiamato “La porta degli Dei”.Entrambi simboleggiavano una dimensione spazio-temporale. quella finita degli uomini, e quella infinita degli dèi.

Eventi storici del giorno

21 giugno 1774: il re di Sardegna Vittorio Amedeo III fonda la Legione delle Truppe Leggere, da cui discende l’Arma della Guardia di Finanza. Italia, 21 giugno 1885: è inaugurata la linea ferroviaria per Brescia. Francia, 21 giugno 1940: il popolo francese si arrende ai nazisti. Mentre, il 21 giugno 1963, Giovanni Battista Montini diventa papa con il nome di Paolo VI.

Estate: dal solstizio all’International Yoga day

Celebrata il 21 giugno, la Giornata Internazionale dello Yoga è una ricorrenza mondiale istituita ufficialmente dall’ONU nel 2014, in concomitanza del solstizio d’estate. Tale giornata fu fortemente voluta dal governo indiano, in particolare modo dal suo premier, Narendra Modi. Con un discorso pronunciato all’Assemblea delle Nazioni Unite, ne aveva richiesto il riconoscimento ufficiale. L’obiettivo fu quello di divulgare l’importanza della disciplina sottolineando i benefici psicologici e spirituali che ne derivano dalla sua pratica.

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button