I moderni televisori a schermo piatto sono sicuramente apprezzabili per la loro notevole qualità delle immagini in UHD, potenziata ulteriormente dalla nuova tecnologia HDR per la luminosità dinamica. A queste caratteristiche si aggiungono le varie funzioni smart che permettono di collegarsi ad internet ed usufruire di diverse piattaforme on demand per vedere film e serie TV in streaming. 

Il difetto più comune di questi nuovi apparecchi è la qualità audio, cosa che spinge gli audiofili a trovare una soluzione. Gli speaker integrati dei televisori non sono molto potenti e inoltre non sono molto precisi. Capita spesso di avvertire dei notevoli sbalzi di volume tra i dialoghi e la colonna sonora di un film o di un videogame che possono risultare molto fastidiosi. Allo stesso modo le frequenze risultano sbilanciate, con una tendenza verso quelle medio-alte causata dall’assenza di un subwoofer che permetta di gestire bene i bassi. 

Per rimediare si può decidere di acquistare un sistema Home Theatre o una Soundbar, in modo da migliorare nettamente la qualità audio e abbinarla a quella visiva per ottenere un’esperienza coinvolgente al 100%. Quale scegliere tra i due prodotti? Scopriamo quale può fare di più al caso vostro in questa guida. 

Home Theatre – Surround e qualità ad un costo elevato

Se siete appassionati di cinema, avrete probabilmente considerato più di una volta la possibilità di poter portare le emozioni del grande schermo nel vostro salotto. Per questo sono stati inventati gli Home Theatre, kit comprendenti un sintoamplificatore con quattro casse o più e un subwoofer. Allestendo le casse disponendole di fronte al divano e negli angoli, potrete ottenere un suono avvolgente, inoltre grazie ai codec surround supportati dall’Home Theatre potrete godere del miglior audio tridimensionale sul mercato in grado di farvi entrare nel vivo dell’azione nei film, nei videogame e nelle serie TV più spettacolari. 

Uno dei vantaggi principali a livello di suono sta nella presenza del subwoofer che vi permette di gestire l’equalizzazione dei bassi in modo ottimale, ottenendo il massimo della precisione e della potenza senza sovrastare le altre frequenze. Il costo degli Home Theatre è ancora abbastanza elevato, sebbene negli ultimi anni si è visto un notevole calo dei prezzi grazie anche alla produzione di modelli ‘entry level’. 

I prodotti da 5.1 o 7.1 canali con subwoofer prodotti dalle marche più famose del settore tendono a costare ancora cifre proibitive per chi ha un budget ridotto. Allo stesso modo, bisogna tenere conto del fatto che gli Home Theatre sono molto ingombranti. Per poterli configurare infatti dovrete avere un salotto o una stanza con sufficiente spazio a disposizione e allestire dei pensili dove poter posizionare gli speaker posteriori. I modelli più recenti permettono di effettuare il collegamento Wi-Fi tra le casse e il sintoamplificatore, ma il segnale audio potrebbe non rivelarsi altrettanto stabile come nei modelli cablati. 

Soundbar – Comoda e conveniente

Le Soundbar sono arrivate da poco sul mercato, proponendosi come soluzione ottimale per poter migliorare l’audio dei moderni televisori. Non si tratta d’altro che di un dispositivo dalla forma oblunga che contiene due woofer e che solitamente si sistema in orizzontale sotto il televisore. Il design particolare di questi dispositivi permette di usufruirne senza occupare troppo spazio, inoltre alcuni modelli si possono montare al muro. 

Il costo delle Soundbar è molto meno proibitivo rispetto a quello di alcuni impianti Home Theatre, inoltre sono più facili da configurare. Basta collegare la Soundbar al televisore e impostare volumi e frequenze per poter cominciare subito ad utilizzarla e a godere di un audio qualitativamente superiore rispetto a quello espresso dagli speaker interni. 

Una delle caratteristiche più apprezzate sta nella presenza dei codec che permettono di ‘emulare’ l’effetto surround in modo da rendere l’esperienza d’ascolto più vicina a quella del cinema. Chiaramente le Soundbar non possono competere con gli Home Theatre a livello di qualità, ma sono in continua evoluzione. La comodità di utilizzare il Bluetooth per la connessione a dispositivi portatili come Smartphone e Tablet ne aumenta le funzionalità, in quanto si potranno sfruttare anche per l’ascolto della musica. 

Alcune Soundbar vengono vendute in coppia con un subwoofer per i bassi, ma si presentano sul mercato con un prezzo più alto. Recentemente inoltre sono disponibili delle Soundbar di dimensioni ancora più compatte, progettate appositamente per PC desktop e per il gaming. Se siete interessati all’acquisto della migliore Soundbar, potete trovare la recensione su Nafura.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA