Attualità

Speranza blocca la riapertura degli impianti sciistici: “Pericolose le varianti del virus”


Arriva lo stop agli impianti sportivi dal ministro della Salute Roberto Speranza. Infatti Speranza: “ha firmato un provvedimento che vieta lo svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo 2021, data di scadenza del Dpcm 14 gennaio 2021”. La decisione toglie ogni speranza di ripartenza per il settore del turismo e chi ha fatto investimenti sperando in una riapertura vede disattese le sue speranze.

“Per l’economia delle Regioni è una mazzata all’ultimo secondo, perché dopo due rinvii arriva un altro stop. Le Regioni in zona gialla si erano organizzate per attuare un protocollo di sicurezza e ingaggiare personale adeguato, ma si rispegne una macchina che si era messa in moto nel rispetto delle regole”, dice il coordinatore della Commissione speciale Turismo ed Industria alberghiera della Conferenza delle Regioni, Daniele D’Amario.

Le motivazioni del Governo

Il Ministero spiega di aver optato per questa scelta a causa del rischio sempre più alto delle varianti: “Il provvedimento tiene conto dei più recenti dati epidemiologici comunicati venerdì 12 febbraio dall’Istituto Superiore di Sanità, attestanti che la variante inglese, caratterizzata da maggiore trasmissibilità, rappresenta una percentuale media del 17,8% sul numero totale dei contagi”.

La chiusura era stata suggerita dal Cts, secondo cui alla luce delle “mutate condizioni epidemiologiche” dovute “alla diffusa circolazione delle varianti virali”, la situazione sarebbe stata ancora troppo fragile per poter riaprire gli impianti turistici.

Adv
Adv
Adv
Back to top button