Pallavolo

Superlega: “Gioca chi può”, Modena domina Padova

Adv

Sabato 14 novembre 2020, è andato in scena l’anticipo della 18a giornata di Superlega tra la Leo Shoes Modena e la Kioene Padova.  Gioca chi può, a causa dell’aumento dei contagiati da Covid-19 anche tra gli atleti; la Lega Pallavolo Serie A è infatti costretta a rimandare a data da destinarsi, quasi tutte le gare della 10a giornata. Anticipa però il match tra Modena e Padova, gara che si sarebbe dovuta disputare nella settima giornata di ritorno; i Canarini non toccano campo da due settimane e si presentano al match con un solo allenamento sulle gambe.

Superlega, Modena conquista il 3-0 contro Padova

L’anticipo di Superlega tra Modena e Padova: il primo set

Prima palla servita da Modena ed è ace di Karlitzek, risponde adesso Padova con ricezione efficace ed attacco vincente 1-1. Stankovic colpisce troppo basso il servizio che finisce a rete e Padova passa in vantaggio 2-3. Doppio vantaggio per Padova 2-4 ed è subito VideoCheck, ma l’invasione non c’è. Il gioco riparte ancora con servizio di Vitelli e Padova riesce a mantenere due lunghezze di vantaggio 5-7, ma l’errore al servizio avversario allunga la distanza 5-8. L’arbitro chiama il secondo VideoCheck per una personale indecisione su palla in o out: la palla è fuori. Prova a spingere Modena, sia da prima che da seconda linea, e accorcia 13-15. Pallone fondamentale per Modena che blocca l’attacco di Stern con muro vincente e raggiunge il 17 pari. È subito tempo tecnico per indicazioni di Giani al suo opposto.

Modena è tornata finalmente nel set. Primo tempo di Vitelli 18-19 molto efficace in attacco. Ancora un errore al servizio da Padova Wlodarczyk ed è 19 pari. Sbaglia anche Vettori e Padova ricambia siamo sul 20 pari. Adesso Modena è avanti 21-20, mentre Padova ha mantenuto il vantaggio quasi sempre. Sul 21 pari coach Giani chiama tempo tecnico, questo è un momento fondamentale del set. Si torna in campo e arriva l’ace di Stern, dopo tanti errori arriva un servizio importante 21-22. Modena risponde con ace di Mazzone che sblocca il 23-22. Padova chiama tempo a interrompere la serie positiva di Mazzone al servizio. Risponde Bottolo con diagonale strettissima e conquista il 23 pari, ma il set point è per Modena. Finisce 25-23 il primo parziale per la squadra di casa che non giocava da due settimane ed è scesa in campo senza l’allenamento, la differenza l’hanno fatta le piccole imprecisioni nel campo di Padova che non sono però facili da colmare.

modena padova superlega
Leo Shoes Modena-Kioene Padova – Photo Credit: Modena Volley Official Facebook Account

Secondo set

Inizio positivo adesso per Modena che passa subito in vantaggio 2-0. Risale Padova con un muro importante di Stern su Vettori e guadagna il 3-3. Allunga di nuovo Modena che spinge molto al servizio 5-3. Raddoppia Modena 6-3. Adesso Modena comincia a spingere ed evidenziare le difficoltà di Padova soprattutto in ricezione. Ace di Modena ed è 12-8. Coach Cuttini chiama in panchina i suoi ragazzi per fornire loro indicazioni precise sulle rigiocate. Ma non basta, Modena torna al servizio con Petric che trova il secondo ace consecutivo 13-8. Adesso Padova è scomposta e Modena gioca decisa e senza difficolta pallavolo pulita 14-8.

Dopo una serie positiva è proprio Petric che pestando la linea dei tre metri e regala il servizio a Padova. Stern cerca il lungo linea ma la palla è out 15-10. Karlitzek dopo l’ace del 19-12 torna al servizio e ne trova un altro 20-12. L’errore commesso da Milan al servizio regala il 22-14. Petric guadagna il set point 24-16 e va al servizio, ma forza troppo e la palla va fuori. Sul primo tempo di Mazzone, Modena si prende anche il secondo set 25-16 e Padova che nel primo set era riuscita a stare in equilibrio con una buona percentuale in attacco, adesso invece non riesce a costruire e rimane indietro.

Terzo set

Parte forte Padova 0-2. Poi 1-3 per Padova, con Bottolo di nuovo in campo. Stern attacca sul muro e trova il mani fuori 4-5. Allunga adesso Padova 5-7 e si prepara a servire, Modena ricostruisce con Vettori che però non passa; è un ottimo giocatore che però adesso commette diversi errori in attacco. Modena comincia la “remuntada” con due ace consecutivi di Christenson e raggiunge l’8 pari. Coach Cuttini vuole qualcosa in più e qualche errore in meno. In vantaggio Padova con ace di Merlo 11-13. Adesso è 14 pari, poi con attacco di Vettori Modena torna in vantaggio 15-14. Subito lo perde su una palla lentissima ed è 16 pari. L’attacco di Bottolo porta di nuovo Padova avanti 16-18. Punto pesante per Padova che riconquista il vantaggio con tre lunghezze 17-20. Padova mantiene il vantaggio 22-23 in questo terzo set l’attacco di Stern che va a trovare i due set point 22-24 e Giani chiama un altro time out ad interrompere la serie. Il primo set point è annullato da Vettori.

Il muro su attacco di Bottolo fa conquistare il 24 pari ed è videocheck su invasione, che però non c’è. Adesso il set point è per Padova 24-25. Christenson mette giù di secondo tocco il pallone del 25 pari, poi Modena passa in vantaggio 26-25 ed è al servizio del match point Christenson ,si annulla da solo ed è tutto in equilibrio di nuovo 26-26. Ancora un errore al servizio, serve Stern e finalmente trova l’ace 27-28. Di nuovo al servizio Stern, grande responsabilità per Vettori che trova il mani fuori ed il cambio palla sul 28-28. Torna il match piont per Modena 29-28 su una ricezione poco contenuta di Bottolo che va a finire fuori nel campo avversario. Termina 30-28 il terzo parziale e Modena si prende 3 punti, meritata la vittoria. Padova purtroppo perde l’occasione si sfruttare i set point guadagnati in quest’ultimo set.

Articolo a cura di Natalina Giacobbe

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Adv
Adv
Adv
Back to top button