Nuovi spazi in via de Lollis, ospiterà 540 studenti

Una nuova struttura plastic free con lampade a led e distributori d’acqua a disposizione degli studenti. La rivoluzione ”green” arriva anche alla città universitaria di La Sapienza di Roma, questa mattina l’inaugurazione.

La nuova mensa ospiterà fino a 540 studenti. Lo spazio aperto a Settembre, in via de Lollis, ufficializzato oggi dal rettore dell’università, Eugenio Gaudio e Claudio di Berardino, assessore regionale alle Politiche del Lavoro, Formazione e Diritto allo Studio Universitario.

Alla Sapienza, per ripartire dai giovani

Di Berardino ha affermato che per realizzare una rivoluzione di questo tipo bisogna essenzialmente puntare sui giovani, il futuro per l’Italia. I servizi universitari devono essere conformi alle esigenze dei giovani. Bisogna garantire accoglienza anche negli ambienti di studio.

Tale struttura è gestita da Lazio Disco, ente regionale per il diritto allo studio e alla conoscenza. La ristrutturazione della mensa nel corso dell’estate e dall’inizio dell’anno accademico ha permesso nuovi servizi. Sopratutto per gli studenti provenienti dalle innumerevoli facoltà e corsi di laurea, triennale e magistrale.

Ambientalismo universitario

Grazia a questa nuova iniziativa, vi sarà un gran risparmio delle risorse, con stoviglie compostabili e installazione di lampade a led ( risparmio energetico del 10%).

L’idea è dovuta anche alla realizzazione di un modello istituzionale e di servizi. Questo è funzionale alla tutela dei beni pubblici e alla riduzione del consumo.

Un altro ”espediente”, le borracce in alluminio, simbolo e modello del nuovo spirito competitivo che La Sapienza vuole adottare per combattere lo spreco.

Metropolitan Magazine Italia

Seguici su FB