Sport

Tamberi nella leggenda: primo italiano a trionfare in Diamond League

Nell’anno sportivo dell’Italia, c’è anche l’anno sportivo di Gianmarco Tamberi. L’altista delle Fiamme Oro Padova dopo l’oro Olimpico conquistato a Tokyo, è riuscito nella storica impresa di trionfare in Diamond League, grazie al 2,34 saltato a Zurigo. E’ il primo successo di un azzurro nella storia della competizione itinerante e ora il saltatore punta dritto verso i Mondiali del 2022.

Dalle lacrime ai successi: 2021 anno storico per Tamberi

Il 2021 è stato sicuramente l’anno della rivincita per Gianmarco Tamberi, dopo quella porta sbattuta in faccia dall’infortunio che gli precluse le Olimpiadi di Rio. In Brasile sarebbe stato il favorito per l’oro, ma la lesione del legamento deltoideo aveva spento i suoi sogni di gloria. Con i tempi giusti però, il saltatore si è rimesso via via in discussione, nonostante inizialmente i risultati non arrivassero. Il punto di svolta, come riportato più volte in diverse interviste, è stato un dialogo con Barshim con cui poi, per volere del destino, ha condiviso l’oro Olimpico questa estate. Una rivincita guadagnata con tanti sacrifici e duro lavoro, ma che poi ha avuto un sapore dolcissimo.

Chi pensava che il 2021 dell’atletica si sarebbe chiuso con le Olimpiadi però, si sbagliava di grosso. La stagione in genere si chiude a Settembre, con diversi appuntamenti di livello. Su tutti spicca la Diamond League, una competizione organizzata ogni anno dalla World Athletics in diverse piazze del mondo con lo scopo di promuovere l’atletica. Insomma, i meeting rientrano tra gli appuntamenti più attesi e quest’anno Tamberi ha regalato a se stesso e all’Italia il primo storico successo. Ieri infatti, si è svolta l’ultima tappa della competizione in quel di Zurigo e a trionfare nel salto in alto è stato proprio ‘Gimbo’ con la misura di 2,34, valicata al secondo tentativo. Mai nessun italiano era riuscito a chiudere davanti a tutti al termine della stagione: un fatto che fa entrare Tamberi di diritto nella storia dell’atletica e dello sport italiano e che regala un altro successo ad un anno che, a livello sportivo, ci si ricorderà a lungo.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Seguici su Facebook

Adv
Adv
Back to top button