Tennis

Tennis, come combattere l’astinenza in quarantena

D’accordo, gli amanti del tennis non vedranno i loro eroi compiere magie a colpi di racchetta per un po’; i tennisti hanno ormai riposto da giorni il loro strumento incordato nel borsone; Wimbledon ha lasciato il posto al pianto di agonisti e tifoseria in tutto il mondo. È tutta un’immensa catena di effetti collaterali innescati da un problema più grande e che coinvolge tutti gli aspetti della vita. Eppure, c’è qualcosa che tutti gli amanti del tennis possono fare per evitare crisi di astinenza. Ecco una lista per aiutare tutti a superare questo momento particolare della propria esistenza da appassionati di questo sport.

1- Monitorare i propri beniamini sui social

I grandi del circuito stanno cercando di condividere la loro routine attiva per coinvolgere tutti gli appassionati e, probabilmente, perché anche loro hanno bisogno di muoversi! Caroline Wozniacki, ex numero 1 del mondo che si è ritirata dal circuito WTA all’inizio del 2020, ad esempio organizza delle live sul proprio profilo Instagram insieme ad un personal trainer di fiducia. Un approccio fitness simile è presente anche sulla pagina Instagram di Grigor Dimitrov; l’attuale numero 19 del ranking ATP ogni giorno propone stories di allenamenti impegnativi, ma gratificanti.

Anche la coppia composta da Elina Svitolina e Gael Monfils condivide con il pubblico social gli esercizi che svolge per tenersi in forma. Non mancano siparietti divertenti tra il comico e il romantico. Un clic sulla pagina “g.e.m.s. life” ed il gioco è fatto! Per chi invece non ha tutta questa voglia di allenarsi, ma vuole tenersi aggiornato sulla vita fuori dal campo dei propri idoli, ci sono tanti scenari possibili: vari tennisti stanno cercando di sdrammatizzare la situazione e, oltre ad un aiuto economico concreto che non è mancato, si presentano sempre col sorriso ed idee divertenti davanti alla telecamera.

Un esempio? Roger Federer che palleggia contro il muro di casa sotto la neve della sua Svizzera, o Novak Djokovic che, avendo due figli piccoli, conosce bene le difficoltà di un genitore in questo periodo e presenta spesso attività alternative per bambini e gare di tennis utilizzando materiali di fortuna, ad esempio delle padelle. E se tutto questo non fosse abbastanza, l’attuale numero 11 del circuito Fabio Fognini e la moglie Flavia Pennetta, vincitrice degli Us Open nel 2015, mettono alla prova fantasia e reattività nelle sfide che lanciano ai loro fan. Imperdibile il video dei due che palleggiano utilizzando come rete uno stendino per indumenti; Fognini poi condivide nelle sue Stories tutti i post di coloro che si cimentano in imprese simili. Provare per credere!

Pennetta e Fognini
Photo Credit: Getty Images

2- Leggere di tennis

Un approccio più tradizionale, ma efficace per continuare a respirare tennis senza giocarlo: leggere dei grandi. Per superare l’astinenza da tennis non mancano le autobiografie: “Open” di Andrè Agassi, “Inarrestabile” di Maria Sharapova” e “Rafa. La mia storia” di Rafael Nadal in collaborazione col giornalista britannico John Carlin. Sono solo alcuni titoli possibili per immergersi nelle vite, spesso al limite, dei propri idoli. Tuttavia, si possono anche rinfrescare le proprie tecniche da tennista amatoriale e scoprirne di nuove.

Un libro interessante a tal proposito è “Game, set, match” di Mark Hodgkinson, autore che raccoglie diverse testimonianze dei più grandi a proposito dei loro segreti tattici. Infine, quando sarà superato lo shock per la cancellazione di Wimbledon, si potrà sfogliare “Wimbledon. Sessant’anni di storia del più importante torneo del mondo” di Gianni Clerici ed immergersi nell’atmosfera delle competizioni più appassionanti in attesa dell’edizione 2021.

Djokovic
Novak Djokovic – Photo Credit: AP

3- Trovare ispirazione dai più grandi

Quale momento migliore per trovare il tempo di fare una maratona delle partite più incredibili di sempre? Basta schierarsi a favore di Björn Borg o di John McEnroe, di Andrè Agassi o di Pete Sampras, scegliere uno degli eterni Big Four (Roger Federer, Rafael Nadal, Novak Djokovic e Andy Murray) o un ragazzo della Next Generation e si è pronti alla magia. Si possono poi ripercorrere gli anni di dominio di Serena Williams e dare una chance a tutte le agoniste che hanno cercato di strapparle il trono. Fissate lo schermo senza sbattere le palpebre per non perdervi le prodezze dell’ex tennista Aga la Maga, Agnieszka Radwanska, o il dritto di Fräulein Forehand, Steffi Graf.

Prendere esempio dai propri idoli non può che stimolare la volontà di mantenersi in allenamento mentre si spera di riaprire la stagione prima della fine dell’estate. Il web pullula di esercizi adatti ai tennisti in pausa, ma anche a chi sfrutta l’occasione infausta fornita dalla quarantena per muoversi un po’ e pensare di prenotare qualche ora sul campo da tennis del circolo più vicino appena sarà possibile.

Nadal e Federer - Tennis
Rafael Nadal e Roger Federer a Wimbledon Credits: twitter, @Wimbledon

Back to top button