Calcio

Serie A femminile, terza giornata: derby toscano tra Fiorentina e Florentia

Andati ormai in archivio i primi 180 minuti della stagione, è già tempo di tuffarsi nella terza giornata di campionato. In questo avvio, oltre alle tre squadre a punteggio pieno che potrebbero come prevedibile contendersi lo scudetto, non sono mancate le sorprese, sia in positivo che in negativo, con squadre da cui ci aspettava tanto ma che per ora hanno enormemente deluso, e con altre che hanno già fatto vedere ottime cose. In attesa di poter dare giudizi più esaustivi e attendibili a parlare sarà, come sempre, il campo.

Il testa/coda della terza giornata

La partita più scontata della giornata è sicuramente quella tra la Juventus e la San Marino, vero e proprio testa/coda per i valori assoluti delle due squadre più che per la classifica dopo due sole giornate, e nessuno riesce anche solo ad immaginare che la Juve possa perdere punti contro quella che sembra già destinata ad essere la squadra materasso del campionato, sulla scia dell’Orobica della passata stagione.

C’è da dire che la Juventus vista in queste prime due giornate, pur avendo ottenuto bottino pieno, non è ancora la squadra perfetta che siamo abituati a vedere. Alla prestazione poco convincente di Verona ha fatto seguito infatti la vittoria soffertissima contro le ragazze terribili dell’Empoli, capaci di perforare la fortissima difesa juventina per ben tre volte. I numeri della San Marino però parlano chiaro: due sconfitte, zero gol fatti e quindici subiti, con l’incredibile 0-10 alla prima proprio contro l’Empoli.

Le altre big, Milan con la Pink Bari, derby per la Fiorentina

La gioa delle giocatrici del Milan nella vittoria contro la San Marino. Alla terza giornata ci sarà la Pink Bari - Photo Credits: Ifootball.it
La gioa delle giocatrici del Milan nella vittoria contro la San Marino. Alla terza giornata ci sarà la Pink Bari – Photo Credits: LFootball-ACMilan.it

A punteggio pieno insieme alla Juve ci sono le due squadre più accreditate a soffiare lo scudetto alle bianconere e che sperano di aver colmato durante il mercato estivo il gap dalla squadra campione d’Italia, cioè Milan e Fiorentina. Gli impegni della terza giornata non sono da sottovalutare. Il Milan se la vedrà in casa contro la Pink Bari, squadra sulla carta molto più debole capace però di battere alla prima giornata l’ambizioso Napoli. La squadra rossonera, che attende ancora il primo gol della leader Giacinti, ha già battuto per 1-0 l’ostica Florentia per poi liquidare la pratica San Marino con un netto 5-0, con la firma dei nuovi acquisti Agard, Grimshaw e soprattutto Dowie.

La squadra che fino ad ora ha impressionato maggiormente è invece la Fiorentina, che dopo un mercato estivo sontuoso sembra avere tutte le carte in regola per strappare lo scettro della Serie A alla Juve. Dopo aver ridimensionato Inter e Napoli, battute rispettivamente 4-0 e 5-2 col nuovo acquisto Sabatino autrice di ben 5 reti, la squadra viola sarà impegnata nel derby toscano contro la Florentia, reduce dalla vittoria per 1-0 contro il Verona.

Le grandi deluse

Inutile dire che le grandi deluse di questo inizio di campionato sono Inter e Napoli, attese rispettivamente dalle trasferte contro Verona e Sassuolo. Le sconfitte delle prime due giornate fanno male soprattutto per il modo in cui sono arrivate. La squadra nerazzurra, al suo secondo anno di A, sperava sicuramente in una partenza diversa. La sconfitta per 4-0 in casa della fortissima Fiorentina è stata seguita dal più inaspettato tonfo per 4-1 in casa contro il sorprendente Sassuolo, con una squadra apparsa molle, senza idee, e incapace di reagire alle difficoltà.

Il Napoli, invece, dopo il deludente 0-1 in casa della Pink Bari, è stato strapazzato in casa per 5-2 dalla Fiorentina, in una partita in cui l’unica nota positiva è stata la rete del bomber della promozione Chatzinikolaou. L’impressione per ora è che si siano create, intorno alla squadra, aspettative troppo alte, dimenticando che si tratta pur sempre di una neopromossa che dovrebbe puntare, prima di tutto, alla salvezza. Siamo comunque agli inizi, per cui nulla è ancora perduto, ma urge un cambio di rotta repentino.

L’altra partita della terza giornata

Per ultimo quella che, sulla carta, è la partita più interessante e spettacolare della giornata, con due squadre che fanno del gioco offensivo il proprio marchio di fabbrica. Si tratta di EmpoliRoma. La squadra di casa, dopo l’incredibile 10-0 dell’esordio contro la San Marino e la grande prestazione, che non ha purtroppo portato punti, in casa della Juve, è attesa dalla prova del nove contro la Roma, in una partita che dirà tanto sulle ambizioni della squadra di Spugna. Le giallorosse invece sono partite con un pareggio per 1-1 in casa del Sassuolo, risultato rivalutato in seguito alla grande prova delle neroverdi in casa dell’Inter, e con un buon 2-0 contro la Pink Bari. Adesso l’esame Empoli per una squadra che sembra per ora essere leggermente dietro Juventus, Fiorentina e Milan ma che sicuramente potrà dire la sua anche in chiave scudetto.

Back to top button