Tessera sanitaria, da oggi al via il controllo online delle spese

Tessera sanitaria, la novità: d’ora in poi tutte le spese sostenute saranno consultabili online. 

Tessera sanitaria: si cambia. Dopo la decisione sul decreto dignità dello scorso anno che ne prevede l’utilizzo tassativo per accedere alle sale slot ed utilizzare le macchinette, ora una nuova svolta. A partire da oggi tutte le spese sanitarie che vengono sostenute e trasmesse al Sistema Tessera Sanitaria potranno essere consultate online per la predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata da parte della Agenzia delle Entrate.

"Spese sanitarie consultabili online - Photo Credit: web"
“Spese sanitarie consultabili online – Photo Credit: web”

Come funziona il nuovo servizio Tessera sanitaria

L’innovativo servizio telematico, come spiegato dal Ministero dell’Economia, è attivo sul sito www.sistemats.it. Qui, infatti, è possibile controllare i propri dati di spesa sanitaria relativi agli anni 2017, 2018 e 2019 trasmessi dagli erogatori di prestazioni sanitarie. Ma anche segnalare eventuali incongruenze. Il Sistema Tessera sanitaria provvede a trasmettere telematicamente le segnalazioni al soggetto che ha effettuato l’invio, affinché possa procedere all’eventuale correzione dell’eventuale anomalia. Le segnalazioni possono riguardare importi e classificazione della spesa, nonché la titolarità del documento fiscale.

“Il sito SISTEMA TS – Photo Credit: www.altrapsicologia.it”
“Il sito SISTEMA TS – Photo Credit: www.altrapsicologia.it”

Le operazioni possibili

I dati, poi, possono essere esportati. Si potranno visualizzare anche alcune statistiche come, ad esempio, la ripartizione delle spese per tipologia di erogatore o di spesa, la distribuzione mensile e molto altro ancora. L’accesso al servizio di consultazione è garantito tramite lo Spid (la password unica per i servizi della pubblica amministrazione), la tessera sanitaria stessa e le credenziali Fisconline,rilasciate sempre dall’Agenzia delle Entrate.

“Con il servizio on-line si può trasmettere telematicamente i dati delle spese sanitarie all’Agenzia delle Entrate ai fini della dichiarazione precompilata 2019 – Photo Credit: www.opendotcom.it”

Inoltre, i contribuenti possono, solo nel mese di febbraio, esercitare l’opposizione all’invio dei dati all’Agenzia delle Entrate per la predisposizione della Dichiarazione dei redditi precompilata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA