Musica

The Zen Circus a Villa Ada, una festa dal grande sapore rock

The Zen Circus a Villa Ada, ieri sera hanno animato il palco di Roma Nord così per celebrare i loro primi vent’anni di attività nel panorama musicale, con una festa dal sapore rock.

Alle 22:00 precise hanno fatto, in maniera puntuale e impeccabile, il loro ingresso in scena suonando “La terza guerra mondiale“, brano che è stato cantato a gran voce dal pubblico. La band, composta da Andrea Appino, Massimiliano “Ufo” Schiavelli, Karim Qqru (Gian Paolo Cuccuru), Francesco “Il Maestro” Pellegrini e Fabrizio “Il Geometra” Pagni (membro presente nell’esibizioni dal vivo), è stata accolta affettuosamente e calorosamente dai fan che, ovviamente, ne avevano sentito fortemente la mancanza, soprattutto live.

The Zen Circus live a Villa Ada, vent’anni di musica e amicizia

Zen Circus live Villa Ada 21.07.2022 – Ph © Emanuela Vertolli
Zen Circus live Villa Ada 21.07.2022 – Ph © Emanuela Vertolli
The Zen Circus live Villa Ada 21.07.2022 - Ph © Emanuela Vertolli
Zen Circus live Villa Ada 21.07.2022 – Ph © Emanuela Vertolli

Il concerto di ieri sera, come anticipato, fa parte di un tour organizzato per celebrare i vent’anni di attività e l’uscita dell’ultimo album “Cari fottutissimi amici“, in cui compaiono diverse prestigiose e amichevoli partecipazioni, come quella di Brunori Sas e Francesco Motta. Proprio quest’ultimo, poco prima del termine dello spettacolo durato oltre un’ora e mezza, è salito sul palco imbracciando la chitarra e intonando, insieme ad Appino, le note di “Caro fottutissimo amico”, canzone di dodici minuti, scritta per omaggiare (anche) i vent’anni di amicizia fraterna esistenti tra quei ragazzi toscani, che hanno fatto della musica la loro ragione di vita.

L’amicizia, questo è stato il valore portante dell’esibizione dei The Zen Circus a Villa Ada. Anche la confidenza e la spigliatezza, con cui hanno intrattenuto il loro pubblico, sono state quelle tipiche che si attribuirebbero a rimpatriate tra amici di lunga data. Questo il clima venutosi a creare, dovuto specialmente alle abilità di Appino e Ufo, i quali, nonostante la lunga assenza dalla scena causata dalla pandemia, hanno mostrato per l’ennesima volta di essere dei magistrali padroni di casa. A conclusione della scaletta della serata, il brano “Viva”, appartenente all’album “Canzoni contro la natura“. La prossima data è prevista per il 24 luglio, al Woodoo Fest di Cassano Magnago, in provincia di Varese.

Valentina Galante

Le immagini sono a cura di © Emanuela Vertolli

Seguici su Google News

Adv

Related Articles

Back to top button