Attualità

Tonga, rilevata nuova «grande eruzione» del vulcano sottomarino

Una nuova “grande eruzione” del vulcano sottomarino delle isole Tonga, a comunicarlo sono gli enti di monitoraggio geologico.

Le isole Tonga potrebbero restare senza internet ancora per due settimane dopo l’eruzione vulcanica

Quest’ultima eruzione, dopo quella che tre giorni fa ha innescato uno tsunami nel Pacifico, è stata rilevata ieri alle 23:10 ( ora italiana ).

Il Pacific Tsunami Warning Center (Ptwc), con sede alle Hawaii, ha affermato di aver localizzato grandi onde anomale nella regione:

“Potrebbero essere state generate da un’altra esplosione del vulcano a Tonga” visto che “non sono noti terremoti di dimensioni significative” che possano averlo fatto.

Le isole Tonga potrebbero restare comunque senza internet ancora per due settimane dopo l’eruzione vulcanica che venerdì ha interrotto un cavo di comunicazione sottomarino, ha detto oggi un responsabile del servizio.

“Riceviamo solo informazioni parziali, ma sembra che il cavo sia stato tagliato”, ha affermato Dean Veverka, direttore delle reti di Southern Cross Cable Network, aggiungendo che “potrebbero essere necessarie fino a due settimane per la riparazione”.

Tonga coperta dalla cenere dopo l’eruzione

Fino a 80mila persone a Tonga rischiano di subire le conseguenze delle eruzioni vulcaniche che hanno innescato onde di tsunami nel Pacifico, interrompendo l’alimentazione elettrica, le comunicazioni e ricoprendo l’isola di cenere. Lo ha detto alla BBC la Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC). Nelle isole Figi la Croce Rossa ha affermato che serve aiuto.

Mentre a Tonga «sospettiamo che potrebbero esserci fino a 80.000 persone colpite dall’eruzione stessa o dall’ondata di tsunami», ha detto Katie Greenwood di IFRC. Non sono segnalati decessi, ma l’isola è ricoperta da uno strato di cenere vulcanica che sta contaminando le risorse idriche. Tanto che le autorità hanno chiesto alla popolazione di bere acqua in bottiglia e di indossare mascherine.

Ore dopo l’eruzione del vulcano, le linee telefoniche e Internet di Tonga si sono interrotte, rendendo quasi del tutto irraggiungibili i 105.000 residenti dell’isola. La situazione in alcune zone costiere è rimasta sconosciuta. Secondo gli esperti l’eruzione del vulcano è stata una delle più violente degli ultimi decenni nella regione.

Segui Metropolitan Magazine su Facebook

Adv

Related Articles

Back to top button