Si è da poco conclusa la stagione 2019 di F1, vediamo insieme i top & flop di quest’anno.

Top & Flop F1 – Tra sorpassi, incidenti, team radio, problemi ai box e chi più ne ha più ne metta, questa stagione di Formula 1 è stata spettacolare. Tiriamo le somme e vediamo insieme la stagione dei nostri 20 piloti di F1.

Top & Flop F1 – I migliori

Non può non essere Lewis Hamilton ad aprire la classifica dei migliori, il pilota inglese porta a casa il sesto titolo mondiale, il terzo di fila. Come sempre The Hammer è veloce, aggressivo e costante, è lui il re della Formula 1 moderna affiancato dalla sua consorte Mercedes dalla quale non è mai stato tradito. Un accoppiata vincente che domina oramai quest’era moderna di F1. Merita di essere tra i migliori anche l’altro pilota della Mercedes Valtteri Bottas, il finlandese ce l’ha messa tutta, ha combattuto fino alla fine ma ha dovuto arrendersi. In un’intervista ha dichiarato che il prossimo anno sarà il SUO.

Rimanendo in suolo Britannico, tra i migliori di questa stagione c’è un giovane pilota di nome Lando Norris, il rookie della McLaren in pista è un vero leone e al di fuori ci ha fatto fare tante risate. A cavallo di una McLaren che oramai da anni si aggirava in fondo alla classifica, questo giovanissimo pilota ha dato speranza a tutti i suoi tifosi, ha mostrato in pista tutto il suo talento e fatto gioire per i risultati portati a casa. Stesso discorso per l’altro pilota della McLaren, lo spagnolo Carlos Sainz, definito per tutta la stagione “il primo degli altri“. Lo spagnolo ha chiuso la stagione al sesto posto della classifica piloti, subito dietro la Ferrari di Vettel. McLaren e i suoi due piloti sono stati la rivelazione di questa stagione.

Top & Flop F1
Scuderia McLaren – Photo Credit : McLaren Official Twitter Account

Dopo una prima parte di campionato in Toro Rosso, il giovane Alexander Albon è stato promosso in Red Bull, il pilota Thailandese ha dimostrato tutto il suo valore con entrambe le vetture. Negli ultimi GP di questa stagione ha consolidato il suo posto nella scuderia, questo ragazzo il prossimo anno sarà una spina nel fianco per tutti i top i team e in primis per il suo compagno di scuderia Verstappen. Per Max è stata un’ottima stagione, subito dopo le Mercedes c’è lui. Tra i migliori il messicano Perez, l’unico e solo pilota Racing Point, è lui che porta avanti la scuderia.

In mezzo tra i Top & Flop

I due della Renault e i due della Toro Rosso si trovano giusto in mezzo, non sono ne i migliori ne i peggiori, sono li persi nel limbo e insieme a loro Iceman. I due belli della Renault si sono mantenuti sulla stessa lunghezza d’onda per tutta la stagione. Per quanto riguarda Gasly, dopo essere retrocesso dalla Red Bull, ha fatto un ottimo lavoro in Toro Rosso, il russo Kvjat tra alti e bassi ci ha fatto scoprire la sua dote da imitatore.

Cosa dire della Ferrari, come al solito a Maranello iniziano bene e finiscono male. Dalle stelle alle stalle è un attimo, come buttare al vento un’altra stagione. Il contatto tra Vettel e Leclerc in Brasile ha segnato la fine della pace tra i due. Non sono stati i peggiori ma nemmeno i migliori, la parola giusta per definire tutto questo è “delusione“.

Top & Flop F1 – I peggiori

Il flop del flop, purtroppo, è stata la Williams e i suoi due piloti Kubica e Russell. Il polacco riesce a strappare un misero punticino da una gara pazza piena di ritiri, l’inglese ha concluso a 0 punti. Speriamo che il prossimo anno le cose vadano diversamente per una scuderia storica come la Williams. Tra i peggiori ci sono anche i due della Haas, la coppia bomba famosa per tutti i loro scontri, sia tra di loro che con gli altri. In pista han tutti paura di loro due. Insieme a queste due coppie c’è da inserire il canadese della Racing Point, il giovane Stroll, purtroppo questo ragazzo ha solo dimostrato di non essere adatto alla F1, ma i soldi avvolte valgono più del talento.

Top & Flop F1
Williams – Photo Credit : Williams F1 Official Twitter Account

Tra i peggiori c’è anche Giovinazzi, l’unico italiano che corre in F1, tutta italia aveva riposto in lui mille speranze. Premiato dall’Alfa Romeo il prossimo anno deve dare il massimo.

Finish Line puntata 21 : “GRAZIE E ARRIVEDERCI”

Se hai perso l’ultima puntata di Finish Line, il nostro programma che parla della F1 non temere, puoi recuperarla qui di seguito ed anche sul nostro canale YouTube!

FINISH LINE EPISODIO 21: "GRAZIE E ARRIVEDERCI"

#finishline arriva alla sua ultima puntata dopo una stagione memorabile iniziata dai test invernali di #F1. Commentiamo assieme la gara dell' #AbuDhabiGP e ci saranno numerosi annunci da fare! Seguiteci!ARTICOLO GARA GP ABU DHABI: https://metropolitanmagazine.it/gara-f1-gp-abu-dhabi-2019/PAGELLINE GB ABU DHABI: https://metropolitanmagazine.it/pagelline-gp-abu-dhabi/

Gepostet von Motorsport Metropolitan am Dienstag, 3. Dezember 2019

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA