Calcio

Torino-Spezia: ultima chiamata per Giampaolo, occasione per Italiano

Adv

Torino-Spezia, match in programma alle ore 18:00, rappresenta un crocevia fondamentale nella stagione di entrambi i club. Marco Giampaolo e Vincenzo Italiano, nonostante aspettative diverse di inizio anno e differenti momenti attuali, hanno qualcosa da perdere da questa sfida di Serie A. Il tecnico dei granata, in caso di risultato negativo, potrebbe salutare anzitempo la panchina dei piemontesi, mentre il mister dei bianconeri perderebbe una grandissima occasione per incrementare il vantaggio sulla zona retrocessione che, al momento, vede proprio il Torino come detentore di uno dei tre posti per la Serie B. Una sfida salvezza dai contenuti variegati e preziosi: allo stadio Grande Torino non ci sarà in palio soltanto l’intera posta dell’incontro.

Qui Torino: tre punti per respirare

Nonostante l’affermazione nella prima partita del nuovo anno sul campo del Parma, il Torino naviga in acque agitatissime. Dopo il 3-0 in terra emiliana, i granata non sono riusciti a centrare una nuova affermazione in Serie A complicando, ulteriormente, la classifica di Marco Giampaolo: il pari interno contro l’Hellas Verona, colto nei minuti finali, e la sconfitta rimediata sul campo della capolista Milan, che successivamente ha eliminato i piemontesi anche dalla Coppa Italia, ha risucchiato la società di Urbano Cairo assestandola, dopo diciassette giornate, al diciottesimo posto con 12 punti.

Contro lo Spezia, divenuta magicamente una rivale nella corsa verso la salvezza, l’ex tecnico di Sampdoria e Milan dovrà ghermire l’intera posta in palio per regalare ossigeno puro alla propria graduatoria. Un pareggio, o peggio una sconfitta, inguaierebbe ulteriormente i granata che, nelle prossime sfide, saranno chiamati ad un tour de force salvezza contro Benevento, Fiorentina, Atalanta, Genoa e Cagliari. Una brutta figura contro i bianconeri, nonostante la rinnovata fiducia, potrebbe indurre Urbano Cairo al cambio. Soluzione che Marco Giampaolo dovrà scacciare partendo da una vittoria contro i liguri.

Qui Spezia: l’occasione farà Italiano corsaro?

L’adagio popolare dice che “l’occasione fa l’uomo ladro“. In questo caso, però, Vincenzo Italiano dovrà vestire i panni del corsaro guidando la sua nave pirata, battente bandiera bianconera con tanto di aquila ricamata, verso la razzia di Torino. Un risultato positivo, andrebbe bene anche un pareggio ai fini della classifica, riuscirebbe a consolidare la distanza dalla zona rossa. Le ultime statistiche inducono ad osare: mentre i granata hanno incamerato una sola vittoria nelle ultime cinque, lo Spezia arriva da due vittorie consecutive ottenute sul campo del Napoli e nel derby ligure contro la Sampdoria di Claudio Ranieri.

Un biglietto da vista estremamente pesante da gettare, con fierezza ed ottimismo, sul tavolo della contesa Torino-Spezia. Un’affermazione esterna, la seconda consecutiva nel caso, proietterebbe a 20 punti i bianconeri. A meno venti dall’ipotetica quota salvezza ma, soprattutto, incrementerebbe il vantaggio sulla zona retrocessione: il Parma, infatti, domani sarà impegnato nella difficile trasferta contro il Sassuolo. Vincenzo Italiano ha un’occasione davvero irripetibile per imprimere, col fuoco, il suo marchio sull’ottimo girone d’andata che fin qui hanno svolto i suoi ragazzi.

Torino-Spezia: le probabili formazioni

Ecco le probabili formazioni dell’importante sfida salvezza Torino-Spezia di Serie A. Calcio d’inizio alle ore 18:00 di questo pomeriggio:

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Lukic, Segre, Linetty, Rodriguez; Verdi, Belotti. ALL.: Giampaolo.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Vignali, Terzi, Chabot, Ramos; Estevez, Agoume, Pobega; Verde, Piccoli, Gyasi. ALL.: Italiano.

ANDREA MARI

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv
Adv
Back to top button