Cultura

Toska, parole dal mondo: irrequietezza e struggimento russo

Toska: nel nuovo appuntamento della rubrica Parole dal Mondo, un termine dall’etimo incerto e intraducibile che designa inquietudine, derivante dalla Russia.

Toska, angoscia e senso di afflizione russo

Il termine Toska, non ha un’etimologia ben precisa, né, tanto meno, un significato che semanticamente può essere reso in lingua italiana. In russo Тоска, esprime emozioni, sensazioni, stati emotivi come: noia, tristezza, ansia, tedio, angoscia, afflizione, ma anche desiderio e bramosia. Tuttavia, in italiano riflette il termine quale la malinconia: e, nell’immaginario comune, il significato di Toska va letteralmente a dipingere l’angoscia russa per antonomasia.

Toska - Photo Credits: pinterest
Toska – Photo Credits: pinterest

Il termine è accostato spesso allo scrittore russo Vladimir Nabokov, autore della celeberrima opera che, ai tempi fece scalpore: Lolita. Lessicalmente designante l’afflizione, l’irrequietezza e lo struggimento, spesso era tradotta impropriamente o attribuita ad emozioni non concernenti la sua accezione. Lo stesso Nabokov, disse sulla resa semantica della parola:

“rozzamente tradotta come cupezza o malinconia”.

Non solo: Nabokov, addirittura, lamentava di non trovare una sola parola corrispondente al significato che Toska, racchiudeva. Non è malinconia, come la Saudade portoghese o la nostalgia gaelica, Hiraeth: è oppressione dello spirito, dubbio che reca tormento, profonda inquietudine.

Toska: irrequietezza e nostalgia struggente spiegata da Vladimir Nabokov

Nonostante il termine indichi una traduzione riferita ad una sorta di sofferenza dell’anima, un dolore interiore sconfinante nella malinconia, nessuna definizione coglie a pieno il concetto e la concezione che il vocabolo russo si propone di elargire. Toska, infatti, è molto più della semplice nostalgia o della tristezza verso qualcosa di indefinito. Il significato semantico della dietrologia ideologica antecedente al termine, non trova riscontro in nessuna espressione resa in precedenza. Vladimir Nabokov scrisse a riguardo:

”Nessuna parola nella lingua inglese è in grado di restituire tutte le sfumature di significato della parola toska che designa uno stato di grande sofferenza spirituale che non scaturisce da alcuna causa precisa. A un livello meno morboso indica una sofferenza dell’anima… Uno stato di vaga inquietudine, un senso di nostalgia o di struggimento amoroso”.

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button