Alla fine le speranze del Trapani sono state vane. Il Collegio di Garanzia del Coni ha respinto il ricorso del club siciliano contro la penalizzazione di due punti in classifica a causa del ritardo nel pagamento degli stipendi ai propri tesserati. Viene dunque confermata la decisione della Corte Federale. Pertanto i Granata chiudono il campionato al terzultimo posto a quota 44 punti e retrocedono direttamente in Serie C.

Trapani, doccia fredda: ricorso respinto e retrocessione in Serie C

L’attesa, la speranza, la tensione, infine il verdetto. Un esito che pesa come un macigno sul destino del Trapani. Gli uomini di Castori, che si sono resi protagonisti di un finale entusiasmante di campionato, ci hanno creduto davvero fino all’ultimo. E invece è arrivata la doccia gelata. Secondo quanto riportato da Tuttosport.com, la Corte Federale ha respinto il ricorso del club granata, che chiedeva la restituzione dei due punti di penalizzazione inflitti ai siciliani a causa del mancato pagamento degli stipendi ai propri tesserati.

Ecco il comunicato del sito ufficiale del Coni:

“La Prima Sezione del Collegio di Garanzia, presieduta dal prof. Vito Branca, all’esito dell’udienza tenutasi in data odierna preordinata alla discussione ed alla disamina del ricorso Trapani Calcio contro FIGC avverso decisione CFA FIGC, preordinata alla discussione ed alla disamina del ricorso , ha assunto le seguenti determinazioni:

– ha dichiarato inammissibile l’intervento della società Delfino Pescara 1936 S.p.A.;

– ha dichiarato inammissibile la costituzione della società Cosenza Calcio S.r.l..;

– ha respinto il ricorso della società Trapani Calcio S.r.l. per quanto espresso in parte motiva, confermando la decisione della Corte Federale d’Appello della FIGC n. 88/2019-2020.

Per l’effetto, ha condannato la società Trapani Calcio s.r.l. alla refusione delle spese di lite, liquidate in € 5.000,00, oltre accessori di legge, a favore della FIGC, compensate per la metà. Nulla per le spese nei confronti delle altre parti”.

Dunque il Trapani chiude il torneo al terzultimo posto e retrocede direttamente in Serie C insieme a Livorno e Juve Stabia. La quarta retrocessa sarà una tra Pescara e Perugia: le due compagini si affronteranno nel doppio confronto dei play-out (gara di andata in programma per lunedì 10 agosto, ritorno previsto per venerdì 14 agosto).

Trapani
TRAPANI, ITALY – JUNE 26: Mamadou Coulibaly of Trapani celebrates after scoring the opening goal during the serie B match between Trapani Calcio and Pordenone Calcio on June 26, 2020 in Trapani, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images for Lega Serie B)

Arrestato l’ex AD del club granata

Piove sul bagnato in casa Trapani. Secondo quanto riportato da TrapaniGranata, l’ex AD del club siciliano Maurizio De Simone sarebbe finito in manette con l’accusa di aver rubato 200mila euro dalle casse del club durante il suo operato. De Simone è stato inoltre denunciato per truffa ai danni dello Stato, in quanto percepiva il Reddito di Cittadinanza. Situazione caotica dentro e fuori dal campo per il club granata. Un epilogo che non rende merito al cuore e all’orgoglio messo in campo dagli uomini di Castori nella fase post-lockdown della Serie B 2019/20.

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA