Beauty

La differenza sostanziale tra tricopigmentazione e trapianto

Di fronte alla caduta dei capelli, molti uomini si chiedono quali opzioni permanenti siano disponibili per ripristinare l’attaccatura dei capelli e migliorare il loro aspetto.

Oggi come oggi, in quasi tutto il mondo, i medici utilizzano trattamenti e tecniche avanzate di chirurgia della linea sottile per creare una un effetto naturale dall’aspetto pulito e realistico (non finto) e aggiungere pienezza ai capelli radi.

 Esistono diverse opzioni per affrontare il problema della caduta dei capelli, sia chirurgiche che non chirurgiche, per soddisfare le esigenze di ogni paziente. In questo articolo daremo uno sguardo più da vicino a due opzioni popolari, il trapianto di capelli rispetto alla Tricopigmentazione. Per scoprire qual è il più giusto per te, contatta un esperto del settore. Anche il tuo medico può aiutarti a valutare quale procedimento può ritenersi il più adatto secondo il tuo caso specifico.

La tecnica del trapianto di capelli

La chirurgia del trapianto di capelli, chiamata anche “ripristino dell’unità follicolare” (FUT), può aiutare a ripristinare una linea sottile sfuggente e aggiungere volume ai capelli. La chirurgia del trapianto di capelli aiuta a creare una capigliatura completa attraverso un processo chirurgico in cui i follicoli piliferi sani vengono rimossi da un sito donatore e inseriti nell’area del cuoio capelluto in cui i capelli si stanno assottigliando o sono calvi.

Il processo di trapianto di capelli inizia generalmente con la raccolta dei follicoli piliferi da un sito donatore, di solito nella parte posteriore del cuoio capelluto. Il sito donatore viene per questo scopo intorpidito con l’anestesia e viene rimossa una piccola striscia di tessuto. Le singole unità follicolari vengono quindi rimosse dalla striscia di tessuto. Le unità follicolari raccolte vengono quindi inserite nell’area del cuoio capelluto dove sono presenti calvizie o assottigliamento.

Immediatamente dopo l’intervento chirurgico, i capelli appariranno ispidi e si formeranno croste. Ci vorranno circa tre mesi prima che i capelli appena trapiantati iniziano a crescere. I risultati finali saranno evidenti man mano che i nuovi capelli crescono al ritmo normale.

La tecnica della Tricopigmentazione

La Tricopigmentazione è un procedimento relativamente nuovo, nel senso che si è rivelato all’avanguardia rispetto alla più comune chirurgia (troppo invasiva per certi versi) o al semplice tatuaggio (con l’unico effetto di sembrare totalmente finto)

. Prima di spiegare meglio in cosa consiste questa tecnica innovativa ci sembra giusto ricordare che Beauty Medical di Milena Lardi, con il relativo protocollo, è la prima realtà che si occupa di Tricopigmentazione nel nostro paese.

Questa tecnica sta avendo negli ultimi anni tantissimo successo per tanti motivi:innanzitutto perché rispetto al trapianto è meno invasiva e infatti dopo

 circa 24 48 ore il paziente può tornare tranquillamente al suo lavoro e alla vita di tutti i giorni.

Ricordiamo un altro aspetto importante:questa tecnica può essere assolutamente complementare al trapianto o ad altri trattamenti e inoltre non va assolutamente confusa con il classico tatuaggio. Ma in cosa consiste la tricopigmentazione? Questa tecnica consiste nell’inserimento di pigmenti di colore sotto la pelle e nel disegno di un tatuaggio estetico nel cuoio capelluto.

Quindi è un po’ come disegnare i capelli e simularne la presenza e il risultato sarà quello di creare un effetto di capigliatura folta. Vediamo ora vantaggi e svantaggi di questa innovativa tecnica!

Tricopigmentazione: vantaggi e svantaggi

I vantaggi della tricopigmentazione sono veramente tanti. Oltre al fatto,che abbiamo accennato, e cioè quello di tornare subito alla propria vita, c è anche il grande vantaggio per il paziente di non sentire nessun dolore e di avere benefici immediati e di pter fare tanti sport senza problemi.

Poi non dobbiamo sottovalutare l’aspetto estetico e psicologico:una persona che si sottoporrà a questo trattamento si sentirà più a suo agio con la sua immagine, che la calvizie ha un po’ compromesso!

Uno degli svantaggi estetici, anche se non è detto che lo sia per tutti,è il fatto che chi si sottoporrà a questo trattamento dovrà sempre optare per l’ effetto rasato, anche se come sappiamo tanti uomini amano questo tipo di taglio di capelli.

Altro svantaggio  può essere quello della durata,nel senso che per alcuni sarà di 24 mesi e per altri di 32, ma dipende soprattutto dalla soggettiva rigenerazione dell’epidermide. Ricordiamo infine che si può scegliere anche la tricopigmentazione permanente, ma sarà decisivo il consiglio dello specialista!

 

Back to top button