#tuesdaynight: il punto sulla quarta giornata di Premier League

Come si sono comportate le squadre nell’ultimo turno?

L'incornata vincente di Vestergaard per il pareggio dei suoi (Premier League)
L’incornata vincente di Vestergaard per il pareggio dei suoi
(Credits to: goal.com)

Il weekend di Premier League ha preso il via sabato all’ora di pranzo con il pareggio tra Manchester United e Southampton. Dopo un buon inizio dei Saints, i Red Devils trovano il vantaggio con il terzo gol consecutivo del giovane James, ma al rientro dalla pausa lunga, vengono raggiunti e nonostante la superiorità numerica nel finale, non riescono a portare a casa i 3 punti, confermando il brutto inizio di campionato.

Premier League: obiettivo salvezza e sogni europei

Uno dei pochi interventi effettuati da Guaita, impegnato pochissimo dai Villans (Premier League)
Uno dei pochi interventi effettuati da Guaita, impegnato pochissimo dai Villans
(Credits to: premierleague.com)

Nel pomeriggio, due scontri tra squadre che puntano a restare in Premier League a fine stagione. Il primo vedeva impegnate Crystal Palace e Aston Villa, con le Eagles che hanno la meglio grazie ad una rete a 15 dalla fine dopo aver dominato la gara, mentre il secondo è stato il pareggio per 1 a 1 tra Newcastle e Watford, con gli Hornets che hanno guadagnato il loro primo punto della stagione.

Il gol del 3 a 1 di Vardy (Premier League)
Il gol del 3 a 1 di Vardy
(Credits to: premierleague.com)

Chi invece ha obiettivi più alti è il Leicester che, trascinato da Vardy e Tielemans (Doppietta e assist per l’inglese, gol e assist per il belga), conferma il suo buono stato di forma battendo 3 a 1 il Bournemouth e si propone come outsider per la lotta europea. Stesse ambizioni anche per il West Ham che costruisce tantissimo e concretizza una volta a tempo contro il Norwich, conquistando così il quarto posto a parimerito in classifica.

Premier League: le grandi del sabato

L'esultanza di Aguero dopo la doppietta (Premier League)
L’esultanza di Aguero dopo la doppietta
(Credits to: goal.com)

Male invece il Chelsea che, dopo aver trovato il doppio vantaggio grazie alle due reti di Abraham, si fa recuperare in casa dallo Sheffield ed è ora a soli 5 punti. Molto meglio va a Manchester City e Liverpool in quello che si prospetta essere il duello a distanza che vedremo per tutta la stagione di Premier League. Dominio assoluto e 4 a 0 (Doppietta di Aguero, gol e assist per De Bruyne) sul Brighton per i Citizens, mentre i Reds superano il Burnley con un netto 3 a 0, mantenendo la testa della classifica.

Premier League: domenica di gol e spettacolo

Uno dei tanti duri scontri del match (Premier League)
Uno dei tanti duri scontri del match
(Credits to: it.bfn.today)

Il primo match del Sunday Football di Premier League, quello tra Everton e Wolverhampton, parte subito col botto e dopo meno di un quarto d’ora si è già sul 2 a 1 per i Toffees. La partita diventa poi molto fisica e i Wolves ricevono ben 4 cartellini gialli a cavallo dei due tempi, ma riescono anche a recuperare, salvo subire dopo 5 minuti il gol del definitivo 3 a 2 da un ispiratissimo Richarlison che chiude così la sua doppietta personale.

Uno dei tanti duelli Pepé-Rose. L'ex Lille è stato uno dei migliori per coach Emery domenica (Premier League)
Uno dei tanti duelli Pepé-Rose. L’ex Lille è stato uno dei migliori per coach Emery domenica
(Credits to: goal.com)

Grande gara anche all’Emirates con l’Arsenal impegnato nel North London Derby contro il Tottenham. Pronti, via e passano in vantaggio gli Spurs grazie ad un intervento non impeccabile di Leno, che però poi si riscatta con due grandi parate, anche se a fine primo tempo subisce gol su rigore. I Gunners reagiscono e trovano il momentaneo 1 a 2 nel recupero della prima frazione e rientrano in campo sulle ali dell’entusiasmo e, dopo un paio di occasioni per parte, Aubameyang di rapina sigla la rete del definitivo 2 a 2.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia