Beauty

Tutti i consigli e info utili sul tatuaggio realistico

Hai mai pensato di farti fare un tatuaggio realistico? Pensi di essere un tipo da tatuaggio, ma hai un po’ paura di fartelo? Beh, sappi che ci sono molti vantaggi da considerare in merito, che non ti saresti mai aspettato. Le ragioni per cui le persone sono state tatuate negli ultimi secoli sono ampiamente variate in base alla cultura e al tempo nella storia. In Nuova Zelanda, i Maori praticano da migliaia di anni una forma tradizionale di tatuaggio nota come tā moko. Questi tatuaggi sono stati creati per migliorare e accentuare le caratteristiche di una persona, raccontando anche una storia. Nelle società polinesiane, il tatuaggio era considerato un rito di passaggio. Storicamente, i tatuaggi sono stati utilizzati principalmente per cercare di simboleggiare la tua associazione con un particolare gruppo. Quando il tatuaggio ha trovato la sua strada nelle culture occidentali, è stato originariamente visto come qualcosa che facevano solo i devianti e le persone ai margini della società. Ma, nel tempo, il tatuaggio è diventato noto come una forma d’arte. Ora, le persone si tatuano per una serie di motivi: per commemorare un momento speciale della loro vita, ricordare una persona cara, provare a proiettare un’immagine al mondo o semplicemente perché pensano che sia bello. Negli ultimi 10 o 20 anni, sempre più persone si sono tatuate per simboleggiare la propria individualità. Possono esprimere qualcosa sulla tua unicità come essere umano E possono anche imprimere sulla tua pelle un momento della tua vita che non dimenticherai mai e quindi vista l’importanza del momento anche dal punto di vista simbolico non bisogna affidarsi a tatuare poco affidabili e che si ritengono professionisti quando in realtà non ci sono anche perché si rischierebbe problemi alla pelle

Di coloro che hanno tatuaggi, il 92 percento ha dichiarato di essere soddisfatto della propria body art

Indipendentemente dal motivo per cui ci si fa tatuare, una cosa è chiara: i tatuaggi sono collegati alla salute mentale di una persona. Le persone possono avere un grande aumento della salute mentale da un tatuaggio, specialmente nelle settimane successive. Molte persone l’hanno sperimentato. Un sondaggio condotto nel 2019 ha rilevato che il 30 percento degli italiani ha almeno un tatuaggio, un notevole aumento rispetto al 21 percento del 2012. Il numero di persone con tatuaggi aumenta se si osservano i dati demografici più giovani: un impressionante 40 percento delle persone di età compresa tra 18 e 34 anni e il 36% delle persone dai 35 ai 54 anni ha almeno un tatuaggio, mentre solo il 16% delle persone dai 55 anni in su è tatuato. Di coloro che hanno tatuaggi, il 92 percento ha dichiarato di essere soddisfatto della propria body art. Sebbene nessuno suggerirebbe di farsi tatuare semplicemente per i benefici mentali, l’atto di farsi tatuare e le conseguenze possono avere un impatto positivo sulla tua mente.

Possono farti farti sentire bene con te stesso e possono andare a lasciarti un segno di un momento indelebile della tua esistenza e quindi affidati a tatuatori altro livello e segui loro consigli per il pre e il post intervento

Back to top button