Esteri

Ucraina, la Russia bombarda il centro per la pace e sicurezza di Leopoli: “È terrorismo”

 La Russia “ha lanciato un attacco aereo contro il Centro internazionale per il mantenimento della pace e la sicurezza” di Yavoriv, a circa 40 chilometri a nordovest di Leopoli. Lo ha detto il capo dell’amministrazione regionale Maxim Kozitsky. 

Il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov ha confermato che nella struttura c’erano anche istruttori stranieri. Nell’attacco sarebbero rimaste uccise 9 persone, 57 quelle ferite.

“Questo è un nuovo attacco terroristico sulla pace e la sicurezza vicina al confine con Ue e Nato”. Lo afferma su Twitter il ministro della difesa ucraino Oleksii Reznikov, riferendosi all’attacco russo al Centro Internazionale per il mantenimento della pace e della sicurezza vicino a Leopoli. “Lì lavorano istruttori stranieri. Serve agire per mettere fine a questo. Chiudete i cieli”, è l’appello del ministro.

Back to top button