Musica

Ucraina, Madonna attacca Putin in un video sui social

La popstar Madonna ha espresso il suo sostegno all’Ucraina dopo che il presidente della Russia Vladimir Putin ha lanciato giovedì una vera e propria invasione del paese. La 63enne cantante italoamericana ha condannato le azioni di Putin e ha esortato le persone a donare in beneficenza, condividendo anche un remix della sua canzone del 2006 ‘Sorry’ con un videmontaggio di immagini del sanguinoso conflitto. Il video mostra bombe che cadono sull’Ucraina e cittadini ricoperti di sangue, oltre alle immagini del presidente Putin e con la faccia di Hitler a volte sovrapposta a quella di Putin. “L’invasione dell’Ucraina guidata dall’avidità e senza scopo da parte della Russia deveessere fermata!! – scrive la cantante nel post che accompagna il video -. Per favore, inviate gli aiuti umanitari per aiutare milioni di cittadini ucraini le cui vite sono state colpite da questa crisi proprio in questo momento!! Putin ha violato ogni accordo sui diritti umani esistente. Putin non ha il diritto di cercare di cancellare l’esistenza dell’Ucraina. Ti supportiamo Presidente Zelensky!!”

MADONNA VS PUTIN “SOSTENIAMO ZELENSKY”

Madonna si è rivolta direttamente a Vladimir Putin: «Non ha il diritto di cercare di cancellare l’esistenza dell’Ucraina». Quindi, si è schierata apertamente, pubblicamente e ufficialmente dalla parte dell’Ucraina. «Noi la sosteniamo Presidente Zelensky! Stiamo pregando per lei e per il suo paese! Dio vi benedica tutti!». Ma nel suo post social c’è anche un riferimento al resto della popolazione mondiale, che non può restare ferma di fronte alla guerra scatenata in Ucraina dalla Russia: «Non sentiamoci impotenti di fronte ad azioni geopolitiche di questa portata. Ci sono cose che possiamo fare».

Madonna (@madonna) • Foto e video di Instagram

Nella clip di “Sorry”, riaggiornata con un messaggio di speranza per l’Ucraina, Madonna mostra i video dei bombardamenti, le lacrime della popolazione colpita in questi 3 giorni dalle iniziative militari. Mostra il dito medio, indirizzato chiaramente al presidente russo, e lo paragona ad Adolf Hitler.

Nelle immagini il volto di Putin si trasforma in quello del dittatore, con riferimenti chiari, le immagini delle bombe, i cadaveri dei soldati e le parole “Can’t take it” e “Lies”, ripetute più volte. Anche il presidente Zelensky ha sottolineato l’iniziativa della popstar, il cui profilo è stato preso d’assalto dalla popolazione ucraina che apprezza il gesto. Un messaggio di speranza, ma anche l’ennesimo attacco a Putin, che raccoglie più di 50mila reazioni in una pagina da 17 milioni di follower sparsi in tutto il mondo.

Back to top button