Tennis

Un ottimo Mager ai quarti di Belgrado, Nadal a quelli di Barcellona

Un grande Gianluca Mager batte Alexei Popyrin 7-5, 6-2 e approda ai quarti di finale del 250 di Belgrado. Rafa Nadal soffre un po’ con Nishikori ma conquista per la tredicesima volta in carriera i quarti di Barcellona.

Grande prova di Mager contro un avversario ostico

Dai primi scambi del match emerge l’indole aggressiva di Popyrin, che cerca subito di mettere in difficoltà un Mager che però si fa trovare pronto. Il sanremese nel terzo game toglie la battuta all’australiano, che è tra i migliori al mondo non solo al servizio (è tra i primi 15 per ace, punti vinti sulla prima e punti vinti sulla seconda) ma anche in turni di servizio vinti e percentuale di palle break salvate. Nel game successivo Mager va vicino a concedere una palla break che però arriva nel sesto, quando l’italiano restituisce la battuta a Popyrin che rientra nel set. Nel nono gioco il classe ’99 di origine russa salva tre palle break, ma nell’undicesimo ne concede altrettante che questa volta Mager riesce a capitalizzare. Il ligure non manca poi l’occasione di chiudere al servizio il set sul 7-5.

Il secondo set è dominato da un grande Mager, che trova il break di vantaggio già nel terzo gioco, con Popyrin completamente fuori giri alla battuta oggi. Merito ovviamente di un Mager brillante e solido in risposta, e perfetto al servizio nel secondo set. Nei primi tre turni di battuta il ligure concede appena tre punti all’avversario che invece concede un altro break nel settimo game. A questo punto è doppio il vantaggio di Mager, che sul 5-2, seppur concedendo per la prima volta nel set una palla break, chiude il match. Per Gianluca si tratta del secondo gettone ai quarti di finale dopo quello conquistato a Delray Beach. Con la vittoria inoltre il ligure fa un altro piccolo salto nel ranking, che adesso lo vede in 91esima posizione.

Nadal per la 13esima volta ai quarti a Barcellona

Match tra due già campioni a Barcellona, nonché 14esimo scontro tra Rafa Nadal e Kei Nishikori. Il primo set non fa presagire niente di buono per il giapponese, con Nadal che domina in lungo e in largo chiudendo con un 6-0 lapidario. Nel secondo però arriva la reazione di Nishikori, che non permette allo spagnolo di brekkare togliendogli a sua volta la battuta per due volte. Dopo quello di ieri concesso a Ivashka arriva il secondo set perso in due partite da Nadal, il quale ne ha concessi appena 11 in totale in carriera a Barcellona. Nel terzo set addirittura sei game vedono raccogliere delle palle break, ma è solo Nadal a capitalizzarle. Un set vinto 6-2 in 57 minuti che consegna al maiorchino la vittoria numero 12 su Nishikori e i quarti numero 13 a Barcellona.

ENRICO RUGGERI

Back to top button