14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

Valéry Giscard d’Estaing si è spento a 94 anni

- Advertisement -

Si è spento l’ex presidente francese Valéry Giscard d’Estaing. Aveva 94 anni. e a darne notizia sono stati i familiari. Infatti, era già stato ricoverato a Tours il 17 novembre per insufficienza cardiaca. Inoltre, stando alle dichiarazioni della famiglia, si è saputo che l’ex presidente aveva anche contratto il covid19. L’ex presidente ci ha lasciato tra gli affetti della sua famiglia nella sua proprietà ad Authon nel Loir-et-Cher, secondo quanto riportato dal suo staff. Negli ultimi mesi poi, era stato ricoverato più volte per problemi cardiaci. 

Capo di stato tra il 1974 e il 1981, detiene il titolo di più giovane presidente della Quinta Repubblica. Infatti, fu eletto nel 1974, battendo al primo turno il gollista Jacques Chaban-Delmas, e al secondo turno il candidato dell’Unione della sinistra François Mitterand. Giscard d’Estaing fa la sua ultima apparizione in pubblico l’ultima volta il 30 settembre 2019 a Parigi durante i funerali di Jacques Chirac, che era stato il suo primo ministro.

Il Presidente Valéry Giscard d'Esteing nel suo studio - PhotoCredit: © nbcnews.com
Il Presidente Valéry Giscard d’Esteing nel suo studio – PhotoCredit: © nbcnews.com

Valéry Giscard d’Estaing e la sua lunga carriera politica

L’ex presidente comincia la sua carriera politica all’Assemblée Nationale. Inoltre, in quegli stessi anni entrò a far parte del governo anche Simone Veil come ministra della Sanità, grazie alla quale viene approvata la depenalizzazione dell’aborto. Poi, nel 1956 vince con la destra. Sotto la sua presidenza ci fu una svolta verso la liberalizzazione dell’economia. Di fatto, attua una serie di riforme che, incarnano la filosofia del cambiamento senza rottura.

Valéry Giscard D’Estaing ha ricoperto anche la carica di presidente della Convenzione europea sul futuro dell’Europa dal 2002 al 2003. Avrebbe dunque dovuto elaborare un progetto riguardante la semplificazione dei trattati. Al termine dei lavori venne elaborata una Costituzione europea, poi bocciata tramite referendum dai francesi e gli olandesi. Nel 2003 d’Estaing ha però ricevuto il prix Charlemagne per il suo impegno a favore dell’integrazione europea.

a cura di Marianna Soru

Seguici su
Twitter
Instagram
Facebook

Metropolitan Arts & Lifestyle

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -