Musica

Vasco Rossi in Campidoglio per ricevere la Lupa d’Oro

A partire dall’8 novembre Vasco Rossi arriverà in Campidoglio per tre giornate particolarmente intense. Mercoledì 9 sarà infatti a Roma per ricevere la Lupa d’Oro.

Vasco Rossi in Campidoglio: quella con Roma è “una storia d’amore e di record”

Vasco Rossi in Campidoglio
Vasco Rossi a Circo Massimo – ph Matteo Bazzi

Vasco arriverà nella città eterna martedì 8 novembre per la premiére del docufilm dedicato al suo ultimo concerto al Circo Massimo. Un concerto da record quello delle serate dell’11 e 12 giugno in cui 140.000 fan hanno scatenato l’inferno.

Portiamo un po’ di gioia anche al cinema, dopo due lunghi anni di stop da pandemia. – ha scritto il rocker- È bello ritrovarsi, finalmente, stare insieme, cantare, ballare e abbracciarsi. Un concerto è un momento di grande e vitale aggregazione, e lo è anche al chiuso di una sala cinematografica

Il momento solenne arriverà poi nella giornata successiva. Alle ore 16 di mercoledì 9 novembre Vasco sarà in Campidoglio per ricevere la prestigiosa onorificenza, la Lupa d’Oro. A consegnarla sarà sindaco di Roma Roberto Gualtieri in virtù del profondo legame di affetto con la città che dura da oltre 30 anni. Nella comunicazione epistolare del Campidoglio inviata dall’assessore Alessandro Onorato, si legge:

Sarebbe un enorme piacere consegnarle con il sindaco, Roberto Gualtieri, a nome della città di Roma il massimo riconoscimento che Roma Capitale conferisce a personalità illustri che hanno lasciato, e continuano a farlo, un segno indelebile nella cultura e nell’immaginario della nostra città

La missiva della Capitale poi continua con l’elogio della rockstar di Zocca per le sue qualità non solo artistiche, ma soprattutto umane:

Lei non solo ha fatto emozionare milioni di romani con le sue canzoni, ma ha dimostrato nella sua carriera di essere sempre sensibile e attento ai bisogni degli ultimi: dalle lotte contro il razzismo all’impegno durante la pandemia ieri e la guerra in Ucraina oggi. Roma è una città che ha una forte vocazione antifascista e di pace, che non lascia indietro nessuno, e lei incarna appieno questi ideali. – e poi le toccanti conclusioni – La sua storia con Roma è una storia d’amore e di record. È stato il primo artista a fare tre date consecutive all’Olimpico nel 2014, record che lei stesso ha superato nel 2016 con quattro date consecutive sold out dopo 100 secondi dall’inizio della vendita. Un legame con la nostra città che risale già al 1983 quando ha fatto capolino sui palchi di Roma con due date: a luglio alla festa dell’Unità di Ostia Antica e a settembre, con il tour “Bollicine” a Villa Gordiani. Lei è già nella storia di Roma e vorremmo che fosse anche nel futuro della nostra città.

Non è mancata la risposta del “Blasco” nazionale:

Mi fa grandissimo piacere prendere la Lupa d’oro, che viene concessa a particolari personalità, tra queste mi dicono esserci stati Alberto Sordi e Sean Connery. Quello con Roma è un legame che arriva da lontano. – scrive Vasco Rossi sui social – All’inizio la pensavo irraggiungibile, come una bellissima donna, l’ho corteggiata per tanti anni prima di conquistarla. Venirci adesso è sempre un’emozione incredibile. E che calore il mio pubblico, sono davvero caldi e coinvolgenti

A concludere poi la permanenza romana del cantautore emiliano è l’appuntamento su RaiRadio2, in cui sarà ospite al programma di Gino Castaldo e Ema Stokholma ”Back2Back”, in onda venerdì 11 alle ore 21.

Rossella Di Gilio

Seguici su Google News

Back to top button