Calcio

Venezia, Zanetti: “Pronti per l’impresa, obiettivo salvezza in Serie A”

Tutto pronto per (ri)partire. Il Venezia di Paolo Zanetti vuole farsi trovare pronto per il ritorno in Serie A dopo anni i purgatorio ed oblio. Il tecnico ha presentato la nuova stagione degli arancioneroverdi in conferenza stampa toccando diversi, ed interessanti, punti focali.

Venezia, Zanetti: “Schnegg è un giocatore che può fare molto bene con noi”

Ecco le parole di Paolo Zanetti, tecnico del Venezia che, dopo la promozione in Serie A, ha deciso di legarsi ai colori della città rimanendo in Veneto: “E’ stata una vacanza fra le più lunghe che mi ricordi: i ragazzi si stanno allenando individualmente per ottenere l’obiettivo salvezza; nella nostra mentalità ci dovrà essere sempre la voglia e la convizione di non arrendersi mai: servirà la stessa testa dello scorso anno“.

I nuovi acquisti: “Schnegg è un giocatore che può fare molto bene con noi: tecnicamente è dotato e può migliorare. Ebuehi è diverso da Mazzocchi mentre Peretz ama giocare box to box come serve a noi. Porteremo 5 primavera, che sono i nostri migliori prospetti, inoltre Heymans l’ho già visto nei playoff e mi è piaciuto. Va detto che serviranno 2 centrali, una mezz’ala, un centrocampista, una punta e un esterno mancino: la rosa è profonda e vogliamo andare incontro a tutti i ragazzi. Tutti quelli che vengono in ritiro saranno importanti per noi, ma se arrivano offerte importanti è difficile trattenerli: quelli che facevano parte della squadra l’anno scorso li consideriamo quasi intoccabili“.

La Serie A: “Quest’anno sarò il trcnico più giovane del campionato: questa cosa mi stimola a misurarsmi senza remore con colleghi importanti e con i miei ragazzi vogliamo fare l’impresa. Ci dovremo adattare all’avversario: useremo il possesso palla o ci difenderemo di più a seconda di quello che servirà. Vogliamo giocare il maggior numero di gare possibili al Penzo ma accetteremo di giocare Ferrara sapendo che il nostro pubblico non ci abbandonerà, sapendo quanto è importante la salvezza. Per quanto riguarda il ritiro in Olanda posso dirvi che affronteremo squadre di Serie A, anche se non italiane e il livello sarà alto: ci misureremo subito con la Serie A e capiremo subito cosa ci aspetta oltre a dove dovremo migliorare”.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Photo credits: Venezia FC)

Back to top button