24.2 C
Roma
Maggio 8, 2021, sabato

Vini pregiati, guida per gli acquisti

- Advertisement -

Che sia per un regalo che faccia colpo da subito o per assaporarlo in prima persona, magari da mettere a tavola in un’occasione importante, optare per l’acquisto di vini pregiati è sempre una scelta azzeccata. Un fatto quasi culturale se si circoscrive il discorso al nostro paese: gli ultimi dati certificano come oltre 1 italiano su 2 consumi vino con una certa frequenza, ed il 15% della popolazione tende a farlo abitualmente, con cadenza quotidiana.
L’Italia è il paese del buon vino, sia per il consumo che per la produzione: il nostro è un paese top a livello di vini che nascono in un territorio che, per conformazione e caratteristiche morfologiche, si presta ottimamente alla coltivazione della vite. Quali sono i vini pregiati più noti che nascono in Italia?

  • Amarone della Valpolicella: tra i nomi più noti che non hanno bisogno di presentazione c’è l’Amarone della Valpolicella. Un vino rosso che nasce sulle colline del Veneto e che rappresenta un marchio di fabbrica del Made in Italy in tutto il mondo. Per gli amanti del buon vino, sono diverse le annate ottimali e le bottiglie da tenere in considerazione quando si cerca una selezione di Amarone. Si va dall’Amarone della Valpolicella dal Forno Romano 2011 passando per l’Amarone del Valpolicella classico selezione Giuseppe Quintarelli 2000.
  • Barolo: altro marchio di fabbrica al cui nome non è necessario aggiungere molto altro. Piemontese, ideale da accompagnare a pasti a base di carne, è un vino indissolubilmente legato alle tradizioni della regione dove nasce. Di colore rosso intenso, quasi granato, ha un sapore intenso e persistente. Bottiglie di Barolo delle migliori annate arrivano a costare anche migliaia di euro.
  • Chianti: e parlando di vini con forte collocazione territoriale, non si può non menzionare il Chianti. Che nasce nell’omonima regione nel cuore della Toscana, una terra nota in tutto il mondo per i suoi prodotti enogastronomici.Forse il vino rosso italiano più ‘famoso’, è perfetto per accompagnare piatti a base di carni e cacciagione, come da tradizione toscana. Una terra che è sinonimo di qualità per la produzione di vini rossi di qualità, come testimoniano anche altri prodotti (il Brunello di Montalcino ad esempio).

In linea di massima i vini pregiati nascono in regioni che hanno condizioni favorevoli dal punto di vista climatico e morfologico. Tutti fattori che vanno a favorire la proliferazione dei vigneti e quindi la coltivazione delle uve. Il territorio è proprio il primo parametro da tenere in considerazione per stabilire se un vino sia o meno pregiato.
Altro aspetto poi è dato dal colore: rosso e bianco presentano peculiarità totalmente differenti per la valutazione finale. Un rosso pregiato ad esempio dovrà essere forte al palato, viceversa nei vini bianchi si tende ad apprezzare maggiormente la delicatezza. Tutti aspetti da tenere in considerazione quando si vuole acquistare un vino pregiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -