Sette giorni fa la Virtus Roma sembrava a un passo dalla scomparsa, in sette giorni tutto si è ribaltato con l’iscrizione da parte di Claudio Toti alla prossima Serie A. Il 31 luglio è giunta l’ufficialità dell’iscrizione dei capitolini al prossimo campionato, con un roster da ricostruire sulle fondamenta costituite da coach Piero Bucchi e dal play Tommaso Baldasso.

La Virtus Roma è salva

Virtus Roma
Virtus Roma
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Le prima indiscrezioni sulla fumata bianca erano arrivate la sera del 30 luglio, a un giorno dal termine ultimo per l’iscrizione. Il 31 stesso con una nota la società ha comunicato l’iscrizione alla prossima Serie A, queste le parole del patron Toti:

“Ho dovuto riflettere molto prima di fare questo passo, perché, nella logica continuazione di quanto dichiarato da oltre due mesi, non avrei dovuto iscrivere la squadra al prossimo Campionato LBA, non essendo intervenuta la cessione delle quote di maggioranza del Club.

Alla luce delle trattative in corso ho deciso di comportarmi diversamente per far sì che la Pallacanestro Virtus Roma avesse l’opportunità di partecipare alla prossima stagione sportiva, rimanendo patrimonio del basket e della Città.

Naturalmente continuerò a lavorare per concludere al più presto l’operazione di cessione che potrà prevedere o meno, la nostra presenza in Società con una partecipazione minoritaria.

Nel frattempo si dovrà iniziare a pensare alla squadra per recuperare il tempo perduto, condividendo le azioni strategiche con chi dovrà guidare, in un prossimo e speriamo vicino futuro, la Società”.

Tommaso Baldasso
(Photo by Marika Torcivia)

Dichiarazioni che hanno suscitato la felicità del popolo virtussino, consapevole di poter ammirare i propri beniamini ancora in Serie A il prossimo anno. L’unico giocatore rimasto sotto contratto è Tommaso Baldasso, il quale ha espresso la sua felicità attraverso i canali social con questo messaggio:

“Di nuovo Roma!

Dopo un’estate particolare, difficile, a tratti molto sofferta, ho atteso, sperato, rimanendo sempre positivo e alla fine tutto si è risolto per il meglio.

Sono contento di poter iniziare la mia quinta stagione in maglia virtus, una maglia che dopo tanti anni sento un po’ mia, nella città che amo, che sento ormai come casa.

Sono davvero felice di continuare questo percorso e non vedo l’ora di rivedere tutti quei tifosi che in un momento così difficile mi sono stati vicino facendomi sentire il loro attaccamento.

Forza virtus !”

Le parole di Toti

In un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport il patron Claudio Toti ha fatto il punto della situazione societaria, dicendo che le trattative per la cessione proseguono anche se non ci sono aggiornamenti significativi. Secondo Toti l’obiettivo primario per la Virtus adesso è trovare sponsor per la società, una possibilità concreta potrebbe essere il ritorno dell’Acea, come secondo sponsor. Toti parla anche di una trattativa avuta con Eni, la quale però si è arenata.

Un roster da costruire per la Virtus

Davon Jefferson
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Come detto, solo Baldasso e coach Bucchi sotto contratto, un roster intero da ricostruire. Secondo quanto riportato da pianetabasket.com ad essere finito nel mirino della Virtus Roma sarebbe la guardia statunitense Sekou Wiggs. Il classe 1994 è reduce da un’ottima stagione con il Kleb Ferrara in Serie A2 da 18.2 punti di media a partita. In casa virtussina si valuta anche un ritorno importante che sarebbe quello del lungo Davon Jefferson. Secondo La Prealpina la società starebbe discutendo in queste ore il possibile ritorno di uno dei protagonisti della scorsa stagione con 15.6 punti e 8.3 rimbalzi di media a partita.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Il Basket di Metropolitan

© RIPRODUZIONE RISERVATA