Formula 1

Volkswagen in F1, Stefano Domenicali: “Il passo finale…”

Verso il futuro il mondo F1. Concluso un leggendario 2021, con campione mondiale Max Verstappen, si aprono ora le porte al prossimo campionato 2022. Tante le attese novità. Tra tutte, certo non in secondo piano le nuove rivoluzionarie norme sulle power unit. Stravolta così la concezione delle monoposto attuali dal 2026, con carburante sostenibile e motori ibridi con più contenuto elettrico. Cambiamenti che, attentamente valutati dalla categoria, potrebbero poi rivelarsi decisivi anche nell’annessione di Audi e Porsche al Circus. Fondamentale l’ingresso della Volkswagen in F1, con trattative forse vantaggiose anche per lo stesso colosso tedesco, vista l’associazione alla mobilità elettrica. Cruciale il mese di gennaio, Stefano Domenicali: “Ora tocca a loro fare il passo finale”.

Cambiamenti in F1 dal 2026, con l’ingresso di Audi e Porsche. Domenicali su Volkswagen: “Per loro una seconda via insieme alla mobilità elettrica”

Aria di cambiamento in F1, in vista anche di un possibile ingresso dal 2026 di Audi e Porsche del Gruppo Volkswagen. Grandi innovazioni si preannunciano così nel Circus, con le due case tedesche come ulteriori fornitrici. Un desiderio che potrebbe essere quindi esaudito per alcune scuderie, da tempo con l’intenzione di ottenere maggiore indipendenza dai tre grandi costruttori fornitori di power unit. Ad eccezione di Alpine, le partecipanti all’ultimo campionato hanno infatti disposto della fornitura delle sole Mercedes, Ferrari e Honda. Condizioni che dovrebbero rimanere immutate fino al 2025, prima della potenziale annessione di Audi e Porsche. Il nuovo regolamento alle power unit sarebbe qui fondamentale portatore di cambiamento, sfruttato appunto per arricchire l’elenco dei motoristi.

Nuovi rapporti tra F1 e Volkswagen che potrebbero quindi essere significativi. Che sia questo l’inizio dei limiti al potere dei top team? Accordi ancora in via di definizione, con spiragli vantaggiosi anche per lo stesso colosso tedesco, considerando il “maggiore contenuto elettrico dal 2026“. Cruciale il mese di gennaio, come rimarcato dal Presidente F1 Stefano Domenicali.

“Penso che abbiamo un mese importante di fronte a noi per quanto riguarda la decisione del gruppo Volkswagen – ha commentato il manager su Sport1 sarebbe fantastico unirsi, ma non posso parlare a loro nome. Ho fatto parte di questo incredibile gruppo per alcuni anni, e so quanto stiano lavorando duramente sul futuro – ha poi aggiunto come ex presidente della Lamborghini, sottolineando quanto sia rilevante l’attuale stato delle trattative tra F1 e Volkswagen – Abbiamo intenzione di utilizzare il carburante sostenibile insieme a nuovi motori ibridi con un maggiore contenuto elettrico dal 2026, il che può dar loro una seconda via insieme alla mobilità elettrica. Questo vale non solo per il gruppo Volkswagen, ma anche per ogni casa automobilistica. Per quanto concerne Volkswagen, tuttavia, spero che possano prendere presto una decisione. È fantastico vederli coinvolti nello sviluppo delle nuove regole sui motori, ma ora tocca a loro fare il passo finale“.

Seguici su Metropolitan Magazine.

Liliana Longoni

(credit-foto-Stefano Domenicali – F1 Official Twitter Account)

Back to top button