Warrior Nun, disponibile su Netflix dal 2 luglio, è la serie tv ispirata alla saga a fumetti di Ben Dunn del 1994.

Il soprannaturale colpisce ancora, con Warrior Nun

Che Netflix abbia una certa passione per il soprannaturale non è di certo una novità. 

Simon Barry ha sviluppato e ideato questa serie tv fantasy, dieci episodi disponibili su Netflix.

Ava è la protagonista, una ragazza di 19 anni che si risveglia in obitorio.

A salvarla dalla morte sono state le suore dell’Ordine della spada Cruciforme grazie a un artefatto… angelico.

La ragazza era cresciuta in un orfanotrofio, dopo la morte della madre in un incidente stradale, dopo del quale Ava perde l’uso delle gambe. Non ha mai conosciuto il padre.

Le suore, dopo la morte del capo delle Warrior Nun, decidono di trasferire i poteri divini nel corpo della ragazza per riportarla in vita (in grado di camminare sulle sue gambe) per combattere contro i demoni.

Il cast

Tra gli attori principali di Warrior Nun ritroviamo: Alba Baptista (Ava), Tristán Ulloa (Padre Vincent), Kristina Tonteri-Young (Sorella Beatrice), Lorena Andrea (Sorella Lilith), Toya Turner (Shotgun Mary), Thekla Reuten (Jillian Salvius), Sylvia De Fanti (Madre Superiora), Emilio Sakraya (JC), Olivia Delcán (Sorella Camila), Joaquim De Almeida (Cardinal Duretti), May Simón Lifschitz (Chanel), Dimitri Abold (Randall) e, infine, Charlotte Vega (Zori).

Avrà una seconda stagione?

Da Netflix non arriva ancora nessuna conferma ma nemmeno una smentita. È probabile che Warrior Nun sia stata congegnata per proseguire oltre la prima stagione, insomma tutto dipende dal successo o meno di questi episodi.

Per avere una risposta certa, si dovrà aspettare un giudizio finale di Netflix, molto probabilmente entro i prossimi due mesi.

Qualora confermata, se la ripresa delle attività produttive ed economiche dopo l’emergenza sanitaria Covid-19 lo consentirà, nulla toglie che una seconda stagione possa arrivare verso fine anno 2021

Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA