Cinema & Serie TV

Webdoc: “Becoming”, il ritratto intimo della First Lady degli Stati Uniti

Adv

Dopo aver prodotto per il colosso dello streaming Netflix, Made in Usa – Una fabbrica in Ohio, l’ex presidente Barack Obama e la sua First Lady sono tornati con un secondo documentario. Approdato il 6 maggio 2020, segue Michelle nel book tour che ha accompagnato il lancio di Becoming, libro dal ritratto intimo che svela l’animo di una donna unica e rivoluzionaria capace di mettere la sua forza e la sua voce al servizio di alti ideali: “La tua storia è quello che hai, quello che avrai sempre. Non dimenticarla mai”.

Un’intimità pubblica

Barack Obama con la moglie - Photo Credits: Netflix
Barack Obama con la moglie – Photo Credits: Netflix

Becoming l’autobiografia-bestseller di Michelle Obama, pubblicata in Italia da Garzanti nel 2018, arriva ora su Netflix con un documentario intimo, che segue l’ex First Lady nel suo tour mondiale per raccontare il libro, svelandone la vita, le speranze e i legami. Il docufilm, non soltanto ripercorre i momenti salienti del tour in 34 città per la presentazione del libro, ma è anche un viaggio di una donna che, pur trovandosi accanto all’uomo più potente del mondo, non ha mai perso il suo interesse per la comunità e per i sentimenti di appartenenza e condivisione che dovrebbero accomunare tutti gli esseri umani:

Sono entusiasta all’idea che Netflix rilascia “Becoming”, documentario diretto da Nadia Hallgreen che racchiude tutte le storie delle persone eccezionali che ho incontrato dopo aver pubblicato la mia autobiografia. Durante questi tempi difficili, spero possiate trovare un po’ di ispirazione e gioia nel racconto.

Michelle Obama
Michelle Obama e la figlia nel docufilm “Becoming” - Photo Credits: Netflix
Michelle Obama e la figlia nel docufilm “Becoming” – Photo Credits: Netflix

Becoming. Dal verbo inglese “diventare”. Perché in ogni fase della nostra vita noi diventiamo qualcosa. Diventiamo figli e figlie, diventiamo studenti, lavoratori. Diventiamo madri, padri, genitori di generazioni che dovranno trarre insegnamenti dal nostro presente per trovare la spinta verso il loro futuro. A volte possiamo diventare figure rilevanti, anche influenti; personalità di spessore che si riflettono nella comunità che vogliono e devo rappresentare. E, altre volte, possiamo diventare addirittura la First Lady di uno dei più grandi e bei Paesi del mondo: l’America. Un lavoro ideale, se concepito, sulla base di un simbolo come quello incarnato da una donna di potere come Michelle Obama, dal passato ingombrante e dal futuro libero e fatto di orizzonti.

Becoming: Michelle Obama si racconta con grazia e onestà

Il libro che ha ispirato il mondo - "Becoming, La mia Storia" di Michelle Obama - Photo credits: Garzanti
Il libro che ha ispirato il mondo – “Becoming, La mia Storia” di Michelle Obama – Photo credits: Garzanti

Becoming, il ritratto intimo e memorabile della First Lady degli Stati Uniti che ha ispirato il mondo, per la prima volta, descrive gli inizi del matrimonio, le difficoltà nel trovare un equilibrio tra la carriera, la famiglia e la rapida ascesa politica del marito. Ci confida le loro discussioni sull’opportunità di correre per la presidenza degli Stati Uniti, e racconta della popolarità vissuta, e delle critiche ricevute, durante la campagna elettorale.

Con grazia, senso dell’umorismo e una sincerità non comune, Michelle Obama ci offre il vivido dietro le quinte di una famiglia balzata all’improvviso sotto i riflettori di tutto il mondo e degli otto anni decisivi trascorsi alla Casa Bianca, durante i quali lei ha conosciuto meglio il suo Paese, e il suo Paese ha conosciuto meglio lei: un viaggio dalle modeste cucine dell’Iowa alle sale da ballo di Buckingham Palace, tra momenti di indicibile dolore e prove di tenace resilienza, e ci svela l’animo di una donna unica e rivoluzionaria che lotta per vivere con autenticità. Nel raccontare con onestà e coraggio la sua storia, Michelle Obama lancia una sfida a tutti noi: chi siamo davvero e chi vogliamo diventare?

Segui la redazione più colorata e fantasiosa del team “Unicorni” di Metropolitan Magazine. Ci trovi su Facebook e Instagram!

Rubrica a cura di Giuliana Aglio

Adv
Adv

Giuliana Aglio

Laureanda in Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali e Diplomatiche: Storia, Cultura, Mondo, Attualità, presso Unict. Amante della fotografia e della Settima Arte visionaria, come testimonianza storica d'impegno civile e documentaria, costantemente ispirata dal naturalista David Attenborough e da registi del calibro di Steven Spielberg, Martin Scorsese, Chris Columbus, Taika Waititi, Todd Phillips, Guillermo del Toro, Christopher Nolan e Denis Villeneuve. Innamorata dei Musical quali "The Greatest Showman" e del tanto acclamato "A Star is Born". Aspirando alla carriera da regista/giornalista continuerò ad emozionarmi non smettendo mai di sognare attraverso l'inspiegabile piacere che il cinema regala con la "magia" capace di rendere meravigliose le cose ordinarie e la "bellezza" di spingerci dove non ci sono confini e orizzonti.
Adv
Back to top button