WEC | Brabham presenta la BT62, futura protagonista in LMGTE-Pro

La strada verso l’ingresso di Brabham Automotive nel WEC è sempre più delineata. Nella mattinata di ieri il costruttore anglo-australiano ha presentato la versione definitiva della Brabham BT62. La vettura competerà nel FIA World Endurance Championship dalla stagione 2021-2022.

Brabham BT62 WEC LMGTE – “Into the Night” avrà un valore ancora più speciale nella sua prossima edizione. La gara che si correrà sul circuito di Brands Hatch il 9 e 10 novembre prossimo vedrà il debutto della Brabham BT62. La neonata di casa Brabham è prodotta in sole 70 unità, ma è già pronta a lanciare la sfida a Porsche, Ferrari ed Aston Martin nella categoria LMGTE-Pro.

Brabham BT62 WEC LMGTE
Brabham BT62 marchiata Goodyear – Photo Credit: Brabham Automotive

Il ritorno del nome Brabham alle gare endurance era stato ben accolto dall’ambiente. Il presidente dell’Automobile Club de l’Ouest Pierre Fillon si era espresso così alla notizia dell’ingresso di Brabham nella categoria LMGTE-Pro per il 2021-2022. “Per ACO, il ritorno del nome Brabham nelle corse endurance è molto più che qualcosa di simbolico. Dimostra la grande lealtà al mondo delle corse ed il suo spirito competitivo”.

Un aspetto importante del rientro del nome Brabham nelle corse endurance è certamente il suo accordo con Goodyear. Quest’ultimo rientrerà dopo oltre 20 anni di assenza nel WEC, fornendo le Oreca 07 LMP2 di High Class Racing, Jackie Chan DC Racing e JOTA Sport. Il gommista statunitense equipaggerà le BT62 fin dalla prima uscita nel mese di novembre a Brands Hatch. Il duo Brabham-Goodyear rievoca ricordi memorabili quali i due mondiali piloti e costruttori vinti nel 1966 e 1967 in Formula 1, con Jack Brabham e Denny Hulme alla guida.

Brabham BT62 WEC LMGTE Jack Brabham 1966
Jack Brabham nel 1966, anno del titolo mondiale – Photo Credit: Motorsportweek

“Il successo insieme di Brabham e Goodyer nel motorsport è iconico. La partnership ha storicamente portato un grande successo in Formula 1 e nelle gare endurance. Per questo, non vediamo l’ora di continuare questo connubio vincente tramite Brabham Automotive, la BT62 ed i modelli avvenire. Il continuo impegno mostrato da Goodyear nel motorsport dimostra che è un momento perfetto per i due marchi per unire le forze per arrivare fino a Le Mans” David Brabham, direttore di Brabham Automotive

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA