Winefulness: vino e benessere al Parco Talenti

Domenica 23 giugno alle 17:00, il Parco Talenti ospita Winefulness, una degustazione di vini accompagnata da una psicologa del benessere.

Cosa ci fanno un sommelier e una psicologa in un parco? No, non è l’inizio di una barzelletta, ma una domanda che nasce spontanea pensando Winefulness, evento che questa domenica porterà i partecipanti a degustare vino nel verde del Parco Talenti.

L’iniziativa nasce in seno a MADE IN ROME, associazione culturale che si propone di promuovere il territorio di Roma e dintorni, con un programma che spazia dalle passeggiate tematiche alle degustazioni del vino locale.

Proprio questi ultimi sono i protagonisti di Winefulness. Il nome dell’evento è un gioco di parole che unisce l’elemento Wine alla parola Mindfulness, una tecnica psicologica associata al benessere e alla lotta allo stress.

Da un lato abbiamo un piattino con uve bianche e rosse due calici, uno con vino bianco, l'altro con vino rosso. Dall'altro una donna in mezzo alla natura che medita: un buon riassunto visivo di Winefulness
Vino e benessere, i punti chiave di Winefulness

L’idea dell’evento è proprio unire l’esperienza sensoriale del vino, con quella psicologica del rilassamento. Per approfondire il tema, abbiamo chiesto ad Alessandro Grillo, sommelier di MADE IN ROME, e a Lavinia Narda, psicologa, da dove nasca l’idea.

L’idea nasce da un gruppo di amici.” racconta Lavinia “E da una psicologa che propone a un amico sommelier una commistione tra le due tematiche, accorgendoci insieme di quanto il lato percettivo e sensoriale sia importante quando mangiamo, quando beviamo e in generale quando viviamo […]. Quale migliore esperienza di quella di degustare un buon vino?

Il vino è dunque il pretesto per rilassarsi, godere dell’attimo presente e dedicare del tempo al proprio benessere attraverso gli odori e i sapori di un ottimo prodotto locale.

Winfulness: un percorso sensoriale

Il percorso sensoriale prevede l’assaggio di un vino bianco e di un vino rosso, accompagnati da taralli, pizza bianca e pizza farcita. Su questi prodotti Alessandro, responsabile della sezione Wine di MADE IN ROME ci dice lo scopo è quello di creare:

Un percorso conoscitivo ed esplorativo, per far conoscere a tutti i nostri soci la grande fortuna che abbiamo noi di essere in Italia per quanto riguarda il mondo enologico. Dalla materia prima, che è l’uva. Lo scopo dell’associazione è condividere il nostro programma culturale con l’ottica di valorizza il territorio dove siamo. […] Ogni volta scegliamo dei vini che siano di qualità, che non vuol dire da migliaia di euro, […] per come la vedo io, il sommelier non deve “fare il figo”, ma valorizzare quei vini che sono molto buoni e che magari che le persone non hanno l’opportunità di apprezzare.”

Lo spirito non è quello di dar vita a un evento d’élite, ma quello di offrire ai partecipanti un momento di condivisione.

Questo percorso – prosegue Alessandro – si è andato ad incastrare un po’ casualmente, un po’ con una certa logica, con una dimensione non solo esterna ma anche interna.

La cornice dell’evento è il Parco Talenti, un luogo aperto e un’isola verde nel mezzo della città. Sulla scelta della location, Lavinia ci spiega:

“L’obiettivo del nostro incontro è stimolare il benessere a 360 gradi, dal livello più fisico a quello più piscologico. Diversi studi dimostrano come il contatto con la natura riesca già da solo ad abbassare i livelli di stress. […] Nasce da qui l’idea della natura: il vento, il canto degli uccelli, anche gli insetti un po’ fastidiosi, dovrebbero essere quelli che aiutano a sentirsi nel momento presente. A sentire il proprio corpo e tutto l’ambiente che ci circonda.”

Winefulness: vivere il momento

Il parco dunque non offre distrazioni, ma stimoli che aiutano l’individuo ad avere percezione del presente, del qui ed ora.

“Di solito siamo sempre in macchina, sempre dietro a una scrivania, dietro a un computer e non sempre abbiamo la fortuna di sentire l’odore del prato.” nota Alessandro.

Anche Lavinia nota:

“Siamo sempre proiettati in avanti, a pensare o al futuro o al passato, senza mai godere del presente. Il nostro corpo, se posto nelle condizioni giuste ci riporta al presente.”

Un’occasione per cogliere l’attimo, per vivere il presente e staccare dalla routine, Winefulness offre tutto questo. Per chi fosse curioso di vivere quest’esperienza, l’appuntamento è il 23 giugno al Parco Talenti, ingresso in Via Arrigo Cajumi, all’incrocio con Via Bruno Barilli. La quota di partecipazione è di 12 euro per chi effettua tesseramento e 10 per chi è già socio.

E’ obbligatorio prenotarsi tramite l’e-mail: info@madeinrome.eu, è raccomandato un abbigliamento comodo e l’uso di un tappetino o di una coperta per sedersi sul prato.

Luca Raiti

© RIPRODUZIONE RISERVATA