ComicsInfoNerd

Women in Comics. Perché le donne ci sono… sempre state!

Adv

Women in Comics è il meraviglioso evento in esclusiva europea promosso e prodotto dall’ARF! e dal Comicon, in collaborazione con la Fondazione Elena e Claudio Cerasi, l’Ambasciata degli Stati Unti e CoopCulture. La mostra sarà visitabile fino all’11 Luglio 2021 presso le prestigiose sale di Palazzo Merulana, sito in Via Merulana 121, Roma.

Women in Comics – Photo Credits: Dario Bettati

Cos’è Women in Comics?

Curata da Kim Munson e dalla leggendaria Trina Robbins, Women in Comics è una straordinaria mostra collettiva dedicata a venticinque artiste statunitensi che hanno fatto la Storia del fumetto nordamericano. In esposizione ben 90 opere originali dove il fumetto vintage degli anni ’50 si fonde con la graphic novel autoriale, giungendo alla scena contemporanea mainstream di Marvel e DC Comics. Tanti generi come tanti sono i temi trattati: l’amore, la sessualità, la discriminazione, la violenza domestica, il coraggio e l’indipendenza.

“Questa mostra è una rappresentazione dell’ampia gamma e diversità delle donne che operano nei fumetti e dei tanti generi in cui stanno lavorando, siano esse memorie personali, storie per bambini, di supereroi, di genere epico/fantasy, o ancora nel graphic journalism e nella grafica editoriale.”

Kim Munson – Curatrice

La mostra è preceduta e accompagnata da quattro incontri in diretta streaming (recuperabili tramite il profilo FB dell’ARF! o sul sito ufficiale) curati della fumettista e illustratrice Rita Petruccioli (Bao Publishing, Il Castoro, Mondadori), dalla giornalista Francesca Torre (StayNerd.it, Inside Art) e dal Presidente dell’ARF! Festival Stefano Piccoli. I quattro appuntamenti prevedono il confronto tra alcune delle autrici in mostra con cinque tra le più rappresentative colleghe italiane.

Impressioni

Palazzo Madama non è solo una sontuosa cornice marmorea per la mostra, ma l’ideale foglio banco da dove far nascere l’opera d’arte dopo che l’artista vi imprime la sua anima tramite matita e colori. La sobrietà che incontra l’effervescenza del fumetto. Women in Comics è questo: un bellissimo arcobaleno su di un bianco e purissimo cielo. Punti di luce e macchie di colore che attraverso la sapienza del tratto delle artiste ospitate impreziosiscono la battaglia per l’uguaglianza di genere, essendo quello del fumetto un mondo ancora oggi fortemente a trazione maschile.

La mostra non a caso tende a comunicare un messaggio ben preciso: le donne non sono di certo nuove a quella che è una delle massime espressioni della cultura Pop e Nerd, LE fumettiste e le illustratrici calcano le edicole dagli inizi. Come appunto suggerisce il titolo di questo breve articolo esse ci sono, oggi ma non solo, le donne ci sono sempre state. Women in comics have always been there, e non solo come “soggetto”, ma come vere e proprie costruttrici di contenuti.

L’evento è un fulgido “bat-segnale” nella notte e nell’oscurità del maschilismo imperante che riunisce tante artiste, ma soprattutto tante donne, che hanno e stanno condividendo col pubblico delle “alternative” di grande pregio. Women in Comics è una fulgida rappresentazione di talento dove l’attenzione culturale di Joice Farmer incontra il femminismo di Lee Mars e l’astrattismo in bianco e nero di Mary Fleener si fonde con quello variopinto ed eccentrico di Fiona Smith… E tanto, tantissimo altro ancora.

Women in Comics – Photo Credits: Dario Bettati

A completare l’esperienza visiva, infine, vi è la proiezione a ciclo continuo del film/documentario She Makes Comics della regista Marisa Stotter: la storia mai raccontata delle donne nell’industria dei fumetti. Il film è connesso ad un progetto didattico che coinvolgerà le scuole italiane.

Che altro dire? Che ne vale la pena, garantito!

Dario Bettati

Adv
Adv
Adv
Back to top button