MotoriWRC

WRC | Presentato il regolamento 2022, rimangono i turbo con l’incognita ibrido

La sezione Rally della FIA sta continuando a lavorare sul nuovo regolamento tecnico del WRC che entrerà in vigore nella stagione 2022. La novità attesa è l’introduzione di motori turbo con l’adozione di un sistema ibrido.

WRC Regolamento 2022 – Anche il FIA World Rally Championship sembrerebbe pronto ad introdurre le motorizzazioni turbo, con un sistema ibrido a supporto. Il responsabile della sezione Rally della FIA Yves Matton ha dichiarato che il nuovo regolamento tecnico per il 2022 verrà deliberato dal Consiglio Mondiale del Motorsport a fine dicembre.

WRC Regolamento 2022 Ott Tanak Toyota Yaris WRC
Ott Tanak sulla Toyota Yaris WRC Plus durante il Rally del Galles 2019 – Photo Credit: Toyota Gazoo Racing

Le eredi delle attuali WRC Plus saranno dotate di propulsori ibridi 1.6 turbo a partire dalla stagione 2022, ma rimangono ancora molte incognite a riguardo. Yves Matton ha recentemente spiegato lo stato di avanzamento del regolamento tecnico per le stagioni future il quale sembra in dirittura d’arrivo. Con il regolamento tecnico in pieno sviluppo, il regolamento sportivo non è ancora stato preso in considerazione. L’obiettivo della FIA è di garantire maggiori sessioni di test ai team per preparare al meglio le nuove vetture.

Yves Matton – Photo Credit: FIA

“Abbiamo fatto uno studio con le compagnie capaci di fornire la tipologia di tecnologia ibrida di cui abbiamo bisogno. Abbiamo avuto i loro feedback e ora le Case riceveranno uno studio completo per decidere quale tipo di ibrido useremo. La decisione sarà presa a ottobre. Stiamo seguendo il piano. Alla fine di dicembre avremo le regole tecniche stabilite e annunciate proprio al Consiglio Mondiale del Motorsport che avrà luogo in quel periodo. Siamo nei tempi prefissati al 100% rispetto alla timeline introdotta 9 mesi fa”. – Yves Matton, responsabile della sezione Rally della FIA

La combinazione dei due regolamenti dovrà permettere alle scuderie di evitare un innalzamento significativo dei costi. In caso contrario, non è da escludersi l’abbandono di Costruttori dalla griglia di partenza della stagione 2022. Cosa succederà?

SEGUICI SU :

Adv

Related Articles

Back to top button