PaperNerd

X-Men – Guida alla lettura

Secondo dei nostri articoli dedicati ai Figli dell’Atomo per il loro 67° anniversario. Oggi proponiamo una guida alla lettura per le storie degli X-Men!

Sono passati 67 anni dal debutto degli X-Men. Da allora, il mondo del fumetto ha potuto godere delle storie di questa famiglia di emarginati, odiati e detestati da un mondo che non li comprende, e vedere le diverse sfaccettature che la lotta per l’accettazione sociale assume. In quasi sette decenni, però, quali sono le storie che non possono mancare, se siete fan degli X-Men, o volete cominciare a leggere le loro avventure?

A proposito, avete letto il primo articolo?

Introduzione

Gli X-Men, creati nel settembre 1963 da Stan Lee (storia) e Jack Kirby (disegni) sono un gruppo di supereroi in possesso di un gene che dona loro poteri straordinari. Per questo, sono chiamati “mutanti” e sono per lo più detestati dalla società. Gli X-Men, originariamente composti da Ciclope, Uomo Ghiaccio, Bestia, Angelo e Jean Grey, e capitanati dal Professor Xavier, desiderano una convivenza civile con il genere umano. Altri, come Magneto e la sua Confraternita dei Mutanti, usano invece un approccio aggressivo per ottenere diritti civili. Nel corso della loro storia, gli X-Men si sono arricchiti di vari membri, molti divenuti anche più celebri dei membri originali, come Wolverine, Tempesta, Colosso, Kitty Pryde, Emma Frost, Havok e Rogue. Anche alcuni loro storici nemici come Magneto, Mystica e il Fenomeno ne hanno brevemente fatto parte.

X-Men: Season One

X-Men
Jean Grey e Charles Xavier a confronto – Photo credits: web

Scritto da Dennis Hopeless e disegnato da Jamie McKelvie, X-Men: Season One fa parte della serie “Season One” proposta dalla Marvel per modernizzare le origini dei suoi supereroi per un pubblico più giovane. Pubblicato nel 2012, la saga rinarra le prime storie degli X-Men originali, alle prese con la loro adolescenza, le lezioni presso la Xavier School, i loro allenamenti e, soprattutto, il loro primo scontro con Magneto e la sua Confraternita dei Mutanti.

X-Men: Dio ama, l’uomo uccide

X-Men
Photo credits: web

Scritto da Chris Claremont, noto per aver scritto degli X-Men per 15 anni, e disegnato da Brett Anderson, Dio ama, l’uomo uccide è una graphic novel sul conflitto tra gli X-Men e il reverendo William Stryker. Estremista anti-Mutante, rapisce Charles Xavier per usare i suoi poteri allo scopo di annientare tutti i mutanti sul pianeta. Gli X-Men sono costretti a unirsi a Magneto per fermare il piano di questo folle nemico. Parte della trama è stata usata come base per X-Men 2, pur modificando vari elementi (in particolare, rendendo Stryker un militare responsabile per la creazione di Wolverine).

New X-Men

X-Men
Photo Credits: web

Serie creata e scritta da Grant Morrison e disegnata da vari artisti (principalmente Frank Quitely), New X-Men proponeva una versione moderna e matura dei Figli dell’Atomo. Composta da 41 numeri ed un annual, e ripubblicata in un corposo omnibus, la lunga gestione venne lanciata per chi si affacciava per la prima volta agli X-Men, reduci dal grande successo cinematografico del primo film. La serie vide l’introduzione di nuovi temi e nemici (in principal modo Cassandra Nova) e cambiò per sempre la storia del team, con eventi quali la separazione tra Ciclope e Jean Grey a causa di Emma Frost. A concludere la lunga saga, ci pensa Fantasmi del Futuro, serie in quattro parti ambientata in un futuro distopico.

Astonishing X-Men

X-Men
Photo credits: web

Maxiserie di 25 numeri ed un annual, Astonishing X-Men venne scritto da Joss Whedon e disegnato da John Cassaday. Sviluppatosi in pratica come un seguito di New X-Men, essa vede gli X-Men alle prese con nuovi nemici, contesti differenti dal solito e vita scolastica. Più simile per impostazione ad una serie televisiva, Astonishing si è distinto anche per l’ottima analisi dei rapporti tra i membri della squadra, evidenziando la paura di Bestia di perdere il controllo di sé, l’odio di Kitty Pryde per Emma Frost e lo sviluppo dell’amore di quest’ultima per Ciclope.

Giorni di un futuro passato

X-Men
Photo Credits: web

Pubblicato nel 1981 e parte della lunga gestione di Chris Claremont, con i disegni di John Byrne, Giorni di un futuro passato narra di come una Kitty Pryde del futuro torni indietro nel tempo per impedire un’apocalisse causata dalle Sentinelle, giganteschi robot cacciatori di mutanti, negli anni successivi. Per farlo, dovrà impedire l’omicidio del senatore Kelly, attivista anti-mutante, da parte della nuova Confraternita dei Mutanti di Mystica. Il successo della storia in due parti permise lo sviluppo di sequel come Giorni di un futuro presente e l’introduzione di vari personaggi di questo universo alternativo nella continuity classica Marvel, come ad esempio Rachel Summers. La serie, inoltre, ha ispirato il film del 2012 X-Men: Giorni di un futuro passato.

Magneto

X-Men
Photo credits: web

La serie in solitaria su Magneto del 2014, scritta da Cullen Bunn e disegnata da vari autori, narra le avventure del Signore del Magnetismo dopo gli eventi di Avengers vs X-Men, a seguito dei quali sta tentando di redimersi. Tuttavia, i suoi metodi per ottenere gli agognati eguali diritti civili per i mutanti rimangono lungi dall’essere pacifici. La serie su Magneto permette di dare uno sguardo ad uno dei più complessi personaggi del panorama Marvel e comprendere meglio le sue motivazioni.

Seguici su Facebook!

Back to top button