MetroNerd

XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold: ecco come risponde XiaoMi a Huawei e Samsung

XiaoMi Mi Mix Flex

Di solito si dice che tra i due litiganti il terzo gode. E XiaoMi in questo caso non fa eccezione: XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold sono i degni concorrenti di Samsung e Huawei. Questi due device cinesi hanno ben poche differenze tra loro, e Technoconfiguration.com ha svelato in anteprima alcune caratteristiche.
Esaminiamole nel dettaglio.

  • XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold: Display

I cinesi non hanno badato a spese per quanto riguarda la qualità di questi schermi: la risoluzione è QHD, ovvero 2560×1440. La tecnologia utilizzata è l’OLED: ovverosia, per emettere luce questi schermi non hanno bisogno di componenti aggiuntive. Già da questo aspetto iniziano le piccole differenze tra i due device: Mi Mix Flex ha una chiusura “a panino”, mentre il Mi Fold ne ha una similare ad un libro: sempre in polimeri organici. Questo naturalmente incide sulle dimensioni degli schermi, piegati e non. Mi Mix Flex, piegato ha una dimensione di 3 pollici: esteso, 6.2”. Mi Fold non stravolge l’immagine mentale che si ha dello smartphone: infatti piegato è 6.5 pollici, esteso 10 pollici. Ovviamente è presente la certificazione IP68 in questi modelli necessaria.

  • XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold: Processore

Questi due smartphone sono supportati da un processore Qualcomm Snapdragon 855. Questo processore è dell’anno scorso, ma supporta la connessione alle reti 5G tramite l’eventuale implementazione con Snapdragon X50. La sua CPU Kyro 485 (processore centrale. In inglese Central Processing Unit.) unita alla GPU Adreno 460, (Unità di Elaborazione Visiva. In inglese: Graphic Processing Unit.) registra degli aumenti delle prestazioni piuttosto consistenti rispetto al predecessore Snapdragon 485. La società americana parla di questo octa-core diviso in tre parti: quattro Efficiency Cores a 1,80 GHz, tre Performance Cores che toccano 2,42 GHz e un Prime Core che raggiunge 2,8 GHz.
Questo processore presenta delle novità importanti anche a livello multimediale: è in grado di supportare doppie fotocamere fino a 20 MP e singole fino a 32MP. E’ possibile registrare in slow motion fino a 720p partendo da 480 fps, e il formato HEIF cela il nuovo processore d’immagine Spectra 380 (Image Signal Processor, in inglese) al suo interno. Il formato Heif (In inglese: High Efficiency Image File Format) permette di memorizzare delle immagini anche di altissima qualità (4K) in dispositivi dalla memoria limitata, come in questo caso uno smartphone. Il nuovo processore d’immagine (ISP) consente il supporto all’HDR (High Dynamic Range) nei video in slow motion: ovvero, particolari tecniche di riduzione del rumore multi-frame e di rilevamento della profondità all’interno.

Per quanto concerne la connettività Qualcomm Snapdragon 855 può contare sul nuovo modem Snapdragon X24 per l’LTE per velocità massime pari a 2 Gbps in download e 318 Mbps in upload. Per il Wi-Fi, Qualcomm assicura il supporto al Wi-Fi a 60 GHz per velocità di trasmissione fino a un massimo di 10 Gbps. Argomento 5G, entra in gioco invece il nuovo modem Snapdragon X50, supportato ma non implementato di default.

Questo processore strizza l’occhio anche all‘Intelligenza Artificiale, partiamo quindi dal DSP Hexagon 690. E’ una parte del processore Snapdragon e non è classificabile come unità di elaborazione neurale, ma un aggiunta a quel che già sono la GPU e la CPU. Questo comporta un aumento delle prestazioni del 20%, che introduce varie novità, alcune delle quali si rispecchiano nel Sistema Operativo del device.

  • XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold: Fotocamera
XiaoMi Mi Fold

Anche in questo aspetto, mettendo a confronto i due device vi sono piccole differenze: (Rumors sostengono che saranno delle fotocamere con lenti Leica) più precisamente nella terza fotocamera. Mi Mix Flex ne ha una da 8MP, mentre il Mi Fold ne ha una da 12MP. Prima e seconda sono uguali per tutti e due i modelli: 20 MP e 16 MP. Così come la fotocamera frontale da 25 MP. Avranno l’Autofocus e un flash Dual- LED, e la possibilità di registrare video in 4K. Il Mi Mix Flex ha la fotocamera con il Pop Up design, ovvero in 0,8 sec. fuoriesce la fotocamera: mentre il Mi Fold ha la fotocamera integrata nello schermo. Ovvero, Indisplay Camera Design.

  • XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold: Sistema Operativo, Memoria e Batteria.

Il sistema operativo è stato confermato che sarà Android 9, mentre per la memoria vi saranno due alternative. Dei modelli meno potenti che avranno 6GB di RAM e 64 di ROM e dei modelli più performanti che avranno 8 GB di RAM e 128 di ROM. Con le gesture da settare c’è da sbizzarrirsi, per esempio nel Mi Flex è possibile rispondere a una chiamata piegando solamente i lati del telefono. Per quanto riguarda il sensore di sblocco è implementato nei due device con la tecnologia Indisplay, ovvero è situato dentro lo schermo. Per la batteria è stato detto che sarà da 4200 mAh per il Mi Mix Flex e da 4000 (questi più che altro sono rumors, non ne siamo certi) per il Mi Fold.

  • XiaoMi Mi Mix Flex e XiaoMi Mi Fold: Confezione.

Cosa aspettarsi da questi device? Per il Mi Mix Flex un cavo fast charge (Type C) e una ricarica Wireless, e per il Mi Fold solamente una ricarica wireless. In tutte e due le confezioni vi è un paio di auricolari wireless in ceramica (quindi molto resistenti).

Arrivederci al prossimo articolo!

Valeria Tresoldi

Non dimenticatevi di seguirci sul nostro sito: https://metropolitanmagazine.it/

Nella nostra sezione nerd: https://metropolitanmagazine.it/category/infonerd/

E per chi volesse qui il link di tutti i miei articoli: https://metropolitanmagazine.it/author/valeria-tresoldi/

Back to top button