MetroNerd

Zelensky diventa un Lego, incassi in beneficenza

Citizen Brick, un distributore dei famosissimi Lego statunitensi, ha messo in vendita per beneficenza un pupazzetto che riproduce le fattezze del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, per 100 dollari e piccole bottiglie molotov per 10 dollari. I giocattoli hanno consentito di ricavare oltre 16.540 dollari, devoluti in beneficenza per aiutare il popolo ucraino. Successivamente Instagram ha rimosso il post a causa dei mattoncini-molotov, considerate come riproduzione di armi e quindi vietate nella condivisione sul social.

Oltre 16mila dollari raccolti per il Lego di Zelensky

Citizen Brick, che crea ex novo accessori, mattoncini e personaggi Lego personalizzati, aveva lanciato l’iniziativa sui social una decina di giorni fa, con tanto di foto del presidente Zelensky in abbigliamento militare, specificando di voler destinare tutti i proventi delle vendite agli aiuti per il popolo ucraino. Come abbiamo detto poi il post era stato cancellato da Instagram ma ormai aveva già raggiunto moltissime persone facendo in modo che l’iniziativa andasse avanti e registrasse il tutto esaurito. Incredibili risultati raggiunti in poco meno di 24 ore, con oltre 16.540 dollari raccolti.

Ne abbiamo realizzato il maggior numero possibile in 24 ore frenetiche, il team di Citizen Brick è venuto a lavorare nel suo giorno libero per stamparli. Per favore, siate pazienti, mentre cerchiamo di evadere tutti gli ordini, questa settimana. Grazie per aver dimostrato, ancora una volta, che abbiamo i migliori clienti del mondo. Sappiamo che alcune persone hanno cercato di acquistarne e non ci sono più riuscite. E per chi non è riuscito ad acquistarlo, speriamo che considerino comunque l’idea di fare una donazione diretta a un ente di beneficenza“. Queste le parole del dirigente di Citizen Brick che poi ha proseguito – “L’intero importo è stato donato a Directrelief, un ente di beneficenza specializzato nella fornitura di cure mediche di emergenza in tutto il mondo. Attualmente, l’organizzazione collabora con il Ministero della Salute dell’Ucraina per aiutarli nello sforzo di portare forniture mediche a chi ne ha bisogno“.

Matteo Salvatore

Seguici su Instagram

Back to top button