Cronaca

Zona arancione, ecco le regole su quello che si può fare

Da lunedì l’Italia sarà in zona arancione ad eccezione di Campania, Valle d’Aosta, Puglia e Sardegna in zona rossa. Possibili gli spostamenti all’interno del proprio comune. Aperti parrucchieri e centri estetici. Permessa l’attività sportiva, nessun limite per chi corre o va in bicicletta. Ecco tutte le regole da rispettare.

Le regole della zona arancione

  • Resterà in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5.
  • Sono permessi gli spostamenti all’interno del proprio Comune.
  • Si potrà uscire dal proprio Comune solamente per motivi di lavoro, urgenza, salute con autocertificazione. È possibile uscire dal proprio Comune per andare in aeroporto per motivi turistici, portando con sé l’autocertificazione.
  • Tutti i negozi sono aperti, compresi parrucchieri e centri estetici.
  • I centri commerciali saranno aperti fino al venerdì. Prevista la chiusura nei fine settimana.
  • I ristoranti saranno aperti fino alle 22 solamente per asporto e consegna a domicilio.
  • I bar restano aperti fino alle 18 per l’asporto e fino alle 22 per la consegna a domicilio.
  • È vietato utilizzare i servizi igienici dei locali pubblici.
  • Gli alberghi saranno aperti. Il servizio ristorante sarà attivo solamente per chi pernotterà all’interno della struttura.
  • L’attività motoria è permessa all’interno del proprio Comune in forma individuale e all’aperto.
  • Le uniche attività sportive permesse al di fuori del proprio Comune sono quelle di jogging e bicicletta.
  • Chiuse piscine, palestre e centri sportivi.
  • Il nucleo familiare può spostarsi verso le seconde case a patto che esse siano disabitate.

Andrea Caucci Molara

Restate aggiornati su Metropolitan Magazine Attualità. Seguiteci su Facebook

Back to top button