Cultura

12 settembre, si festeggia il Santissimo Nome di Maria: le origini del culto

Il 12 settembre si festeggia il Santissimo Nome di Maria. La devozione risale alla metà del XII secolo, fu Giulio II istituì la festività nel 1513. Inizialmente solo la diocesi spagnola di Cuenca celebrava la festa, il 15 settembre. Successivamente papa Sisto V la spostò al 17 settembre e solo con papa Clemente X, nel 1671, la festa venne estesa a tutta la Spagna.

Con un decreto del 5 febbraio 1685, papa Innocenzo XI Odescalchi, decise di estendere la devozione della Nome di Maria a tutti gli Stati cristiani, spostandola ancora una volta al 12 settembre. La festa venne estesa per commemorare un fatto storico accaduto proprio il 12 settembre 1683: gli austriaci riuscirono a liberare Vienna dall’occupazione Turca.

Come festività, il Santissimo Nome di Maria, ha origini simili a quelle della Trasfigurazione, istituita da papa Callisto III, per ricordare la liberazione di Belgrado del 1455. Anche la festività della Madonna del Rosario, venne istituita per commemorare la vittoria di Lepanto nel 1517.

Origine del nome ”Maria”

Nella storia dell’esegesi cristiana ci sono state tante interpretazioni del significato del nome di Maria:

Il primo significato viene ricondotto alla parola ”amarezza”. La tradizione ci dice che siano stati alcuni rabbini a dare questo significato. I rabbini fanno derivare il nome Maria da Miryam, che in ebraico vuol dire “essere amaro“. Questo significato deriva da nome della sorella di Mosè: Maria, nata quando il Faraone rese amara la vita degli Israeliti.

Anche il possibile secondo significato deriva da Maria, sorella di Mosè. Quest’ultima infatti fu maestra delle donne ebree nel passaggio del Mar Rosso e Maestra nel canto di Vittoria. Per questo motivo il suo nome potrebbe derivare dal significato ”maestra e signora del mare”, ammettendo che Maria derivi da Moreh e Yam, rispettivamente in ebreo: Maestra e Mare. Questa seconda traduzione del nome ha avuto molta fortuna e alcuni studiosi nella storia abbiano letto il nome Maria come ”stella del mare”, altri come ”pioggia stagionale’‘.

Ultima possibile traduzione è quella di Maria come ”altezza”, facendo derivare il nome da Marom, appunto altezza in ebreo.

Federica Tocco

Seguici su Facebook,  Instagram,  Metrò

Back to top button